Home

Elvira Berlingieri

Elvira Berlingieri, avvocato, vive tra Firenze e Amsterdam. Si occupa di diritto delle nuove tecnologie, diritto d'autore e proprietà intellettuale, protezione dei dati personali, e-learning, libertà di espressione ed editoria digitale. Effettua consulenza strategica R&D in ambito di e-commerce e marketing online. Docente, relatore e autore di pubblicazioni in materia, potete incontrarla online su www.elviraberlingieri.com o su Twitter @elvirab.
Elvira Berlingieri
  • Legge 2.0 Libro

    Legge 2.0

    Il Web tra legislazione e giurisprudenza
  • Google-Vividown: la parola alla difesa Articolo

    Google-Vividown: la parola alla difesa

    (Pubblicato il 27 Dicembre 2012) Doppia assoluzione con formula piena: il distributore di contenuti non ha da supplire alle mancanze di chi li crea.
  • La Cassazione: la testata online non è stampa Articolo

    La Cassazione: la testata online non è stampa

    (Pubblicato il 01 Dicembre 2011) Il direttore di un giornale online non è responsabile dei commenti pubblicati dai lettori (e questa, giuridicamente, non è una novità). Ma la Corte Suprema introduce anche una differenza formale a suo modo rivoluzionaria
  • Bavaglio e rettifica, un dibattito senza senso Articolo

    Bavaglio e rettifica, un dibattito senza senso

    (Pubblicato il 06 Ottobre 2011) Le previsioni del disegno di legge sulle intercettazioni che riguardano la rete hanno il solito problema: da un punto di vista tecnico non reggono la volontà del governo di rendere emendabili su vasta scala i contenuti web. Così anche proteste e allarmi, sebbene in buona fede, mancano il punto fondamentale
  • Addio Pisanu, che cosa cambia ora per il WiFi Articolo

    Addio Pisanu, che cosa cambia ora per il WiFi

    (Pubblicato il 07 Gennaio 2011) Dopo cinque anni di efficacia e tre anni di rinnovi accompagnati da polemiche, il governo ha lasciato finalmente cadere alcuni dei vincoli normativi che penalizzavano le connessioni wireless in luoghi pubblici. Ecco che cosa è cambiato dal 1° gennaio
  • Direttore irresponsabile, cosa dice la Cassazione Articolo

    Direttore irresponsabile, cosa dice la Cassazione

    (Pubblicato il 07 Ottobre 2010) Attenzione a dedurre eccessive libertà dalla sentenza divenuta celebre in questi giorni. Il caso nato da un commento su un giornale online nasce da circostanze molto specifiche e difficilmente avrà effetti al di fuori di contesti simili
  • Sentenza Google, la condanna è incoerente Articolo

    Sentenza Google, la condanna è incoerente

    (Pubblicato il 14 Aprile 2010) Come previsto, alla base della colpevolezza dei dirigenti di Mountain View c'è il mancato rispetto delle normative italiane sulla privacy. Una colpa più sostanziale che formale, nel caso in esame. Ma i riferimenti giuridici alla base del dispositivo presentano lacune
  • Romani bis, altrettanti problemi interpretativi Articolo

    Romani bis, altrettanti problemi interpretativi

    (Pubblicato il 03 Marzo 2010) Dopo le polemiche delle settimane scorse, il provvedimento che recepisce una direttiva comunitaria in materia di audiovisivi è stato modificato e approvato. Esclusi dal provvedimento gli "utenti privati", ma restano ancora dubbi
  • Caso Vividown, parla l’avvocato di Google Articolo

    Caso Vividown, parla l’avvocato di Google

    (Pubblicato il 25 Febbraio 2010) Richiedere il consenso alla piattaforma che ospita i video non è esigibile e contrasta con la disciplina sul commercio elettronico, dice l'avvocato Giuseppe Vaciago, uno dei legali che ha difeso Google Italy nel discusso processo
  • Sentenza Google, un bel problema per i provider Articolo

    Sentenza Google, un bel problema per i provider

    (Pubblicato il 25 Febbraio 2010) Il tribunale di Milano condanna a sei mesi di reclusione tre dirigenti del motore di ricerca per violazione della privacy. Cadute invece le accuse di diffamazione. Torna in discussione la responsabilità dei gestori dei servizi di pubblicazione online
  • Filtri a PirateBay, un pericoloso precedente Articolo

    Filtri a PirateBay, un pericoloso precedente

    (Pubblicato il 15 Febbraio 2010) Una serie di misure nazionali e internazionali contro The Pirate Bay stanno mettendo a rischio diritti civili sacrosanti nel nome della lotta alle violazioni del copyright