A che punto sono le “leggi” di internet?

Un filo rosso per inquadrare l’attualità

Non un compendio monografico di leggi, ma un osservatorio giornalistico sulle proposte di legge o sulle norme in attesa di perfezionamento che più stanno facendo discutere per il modo in cui influenzano o potrebbero influenzare i comportamenti in rete. Questa è una pagina di servizio, che insegue l’attualità portandosi dietro un contesto analitico e un archivio storico. È un servizio sperimentale, curato dalla redazione di Apogeonline e aperto alle segnalazioni dei lettori.

L’ultimo aggiornamento risale al 10 gennaio 2011.


Oggi stiamo osservando:

Decreto “Romani”

Schema di decreto legislativo per l’attuazione della direttiva 2007/65CE per il coordinamento comunitario di alcune disposizioni inerenti l’attività televisiva

Proposto da: Consiglio dei ministri

Stato formale: decreto legislativo approvato e pubblicato in Gazzetta Ufficiale

In sintesi: recepisce una direttiva comunitaria che mira all’armonizzazione del mercato di contenuti multimediali, con ripercussioni sulla produzione di audiovisivi online, sul diritto d’autore, sulla diffamazione e sul ruolo dei provider. In una prima versione sembrava introdurre obblighi di registrazione per chi produce contenuti video e dirette web anche a livello amatoriale su internet. Il testo definitivo, pur non chiarendo del tutto la distinzione tra internet e contenuti televisivi, esclude da questi obblighi formali siti personali, blog e quotidiani online che pubblicano video a scopo informativo.

Tag: video, multimedia, tv, diritto d’autore, diffamazione, piattaforma, provider, cronaca

I nostri approfondimenti:

Ultimi sviluppi noti:

  • 17/12/2009 Il governo licenzia in via provvisoria lo schema di decreto legislativo
  • 01/03/2010 Il governo approva il testo definitivo del decreto
  • 30/03/2010 Il decreto è pubblicato in G.U. con numero 44/2010

[plink]

Pdl C.2699 “Costa Barbolini”

Disposizioni di contrasto al furto d’identità e in materia di prevenzione delle frodi nel settore del credito al consumo, dei pagamenti dilazionati o differiti e nel settore assicurativo (testo unificato S. 414-507)

Proposto da: sen. Costa (PdL) e sen. Barbolini (Pd)

Stato formale: approvata dal Senato, trasmessa alla Camera, in esame alla Commissione Finanze

In sintesi: mira a introdurre nel nostro ordinamento sanzioni contro il furto d’identità messo in pratica sia mediante strumenti tradizionali (furto della corrispondenza o dei documenti) sia attraverso la pirateria informatica.

Tag: furto di identità, identità, frode, furto

I nostri approfondimenti:

  • n.d.

Ultimi sviluppi noti:

  • 08/05/2008 Il sen. Costa presenta un testo per la prevenzione delle frodi nel settore del credito
  • 13/05/2008 Il sen. Barbolini presenta un testo per la prevenzione delle frodi nel settore del credito
  • 16/09/2009 Un testo che unisce i due ddl è approvati dal Senato
  • 17/09/2009 Il testo viene trasmesso alla Camera
  • 24/09/2009 Viene assegnato alla Commissione Finanze
  • 09/03/2010 Inizia l’esame in Commissione
  • 04/05/2010 Prosegue l’esame in Commissione

[plink]

Ddl S.1950 “Lauro”

Misure contro l’istigazione e l’apologia dei delitti contro la vita e l’incolumità della persona

Proposto da: sen. Raffaele Lauro (PdL)

Stato formale: presentato al Senato, assegnato alla Commissione Giustizia

In sintesi: mira a punire chi istiga a commettere delitti contro la vita e l’incolumità delle persone o ne fa apologia con la reclusione da 3 a 12 anni, con aggravante nel caso in cui il fatto sia commesso avvalendosi di comunicazione telefonica o telematica (internet e social network).

Tag: apologia di reato, reato contro la persona, internet, social network

I nostri approfondimenti:

  • n.d.

Ultimi sviluppi noti:

  • 21/12/2009 Il ddl viene presentato dal proponente
  • 26/1/2010 Assegnato alla Commissione Giustizia

[plink]

Pdl C.2962 “Cassinelli-WiFi”

Modifica all’articolo 7 del decreto-legge 27 luglio 2005, n. 144, convertito, con modificazioni, dalla legge 31 luglio 2005, n. 155, in materia di identificazione dei soggetti che accedono alla rete internet tramite postazioni pubbliche o non vigilate o per mezzo di punti di accesso pubblici a tecnologia senza fili

Proposto da: on. Roberto Cassinelli (PdL), Concia (Pd) e altri

Stato formale: assegnato alla Commissione Affari costituzionali della Camera

In sintesi: attraverso la modifica dell’art. 7 comma 4 della legge Pisanu (155/2005) intende conferire al ministro dell’Interno la facoltà di stabilire in quali ipotesi è necessaria l’identificazione dell’utente che si collega a una rete WiFi pubblica e a prevedere modalità di identificazione che prescindano dalla presenza fisica (per esempio tramite sim card del telefono cellulare)

Tag: WiFi, legge Pisanu, identificazione, connettività, accesso

I nostri approfondimenti:

Ultimi sviluppi noti:

  • 19/11/2009 Il testo viene presentato alla Camera
  • 22/01/2010 Viene assegnato alla Comm. Affari costituzionali

[plink]

Pdl C.2525 “Cassinelli-diritto d’autore”

Modifiche alla legge 22 aprile 1941, n. 633, in materia di libere utilizzazioni di contenuti protetti da diritto d’autore

Proposto da: on. Roberto Cassinelli (PdL)

Stato formale: assegnato alla Commissione Cultura della Camera

In sintesi: intende riformare la legislazione sul diritto d’autore, promuovendo in particolare la digitalizzazione e condivisione dei materiali contenuti nelle biblioteche, la liberalizzazione dell’utilizzo delle opere tutelate dal diritto d’autore per finalità di didattica, ricerca scientifica, critica e discussione, e la valorizzazione dei contenuti creati dagli utenti in rete.

Tag: copyright, copyleft, contenuti, condivisione, promozione, user generated content

I nostri approfondimenti:

  • n.d.

Ultimi sviluppi noti:

  • 23/06/2009 Il testo viene presentato alla Camera
  • 24/09/2009 Il testo è assegnato alla Comm. Cultura

[plink]

Pdl C.881 “Pecorella Costa”

Modifiche alla legge 8 febbraio 1948, n. 47, al codice penale e al codice di procedura penale in materia di diffamazione, di diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di diffusione, di ingiuria e di condanna del querelante

Proposto da: on. Gaetano Pecorella (PdL) e on. Enrico Costa (PdL)

Stato formale: assegnato alla Commissione Giustizia della Camera

In sintesi: intende estendere anche ai “siti internet aventi natura editoriale” le previsioni della Legge sulla stampa (47/1948)

Tag: stampa, responsabilità, diffamazione, internet, siti web, prodotto editoriale

I nostri approfondimenti:

  • n.d.

Ultimi sviluppi noti:

  • 08/05/2008 Il testo viene presentato alla Camera
  • 14/09/2009 Il testo è assegnato alla Comm. Giustizia

[plink]

Pdl C.2455 “diritto all’oblio”

Nuove disposizioni per la tutela del diritto all’oblio su internet in favore delle persone già sottoposte a indagini o imputate in un processo penale

Proposto da: on. Caterina Lussana (Lega Nord)

Stato formale: assegnato alla Commissione Giustizia della Camera

In sintesi: intende riconoscere ai cittadini sottoposti a processo penale il «diritto all’oblio» su internet, ovvero la garanzia che, decorso un certo lasso temporale, le informazioni (immagini e dati) riguardanti i propri trascorsi giudiziari non siano più direttamente attingibili da chiunque

Tag: oblio, memoria, internet, privacy

I nostri approfondimenti:

  • n.d.

Ultimi sviluppi noti:

  • 20/05/2009 Il testo viene presentato alla Camera
  • 23/06/2009 Il testo è assegnato alla Comm. Giustizia

[plink]

Ddl intercettazioni

Norme in materia di intercettazioni telefoniche, telematiche e ambientali

Proposto da: Angelino Alfano, ministro della giustizia

Stato formale: approvato alla Camera, approvato con modifiche al Senato, in seconda lettura alla Camera

In sintesi: nell’ambito di un contestato decreto che limita la possibilità di ricorrere alle intercettazioni a scopi giudiziari e restringe la pubblicazione delle stesse, l’articolo 18 integra la legge sulla stampa aggiungendo i «siti informatici» tra i mezzi per cui è obbligatoria la rettifica entro 48 ore

Tag: rettifica, legge stampa, testata telematica, responsabilità, diffamazione

I nostri approfondimenti:

Ultimi sviluppi noti:

  • 30/06/2008 Il testo di iniziativa governativa è presentato alla Camera
  • 11/06/2009 La Camera approva il ddl
  • 01/07/2009 La rete si mobilita e organizza uno sciopero
  • 07/07/2009 Comincia l’esame in commissione Giustizia al Senato
  • 08/07/2009 Si profila uno slittamento a settembre
  • 09/07/2009 Diversi senatori si attivano per limitare la portata del testo
  • 10/06/2010 Il Senato approva il ddl con modificazioni
  • 17/07/2010 Il testo torna in seconda lettura alla Camera

[plink]

Ddl S.1710 “Vita Vimercati”

Disposizioni per garantire la neutralità delle reti di comunicazione, la diffusione delle nuove tecnologie telematiche e lo sviluppo del software aperto

Proposto da: sen. Vincenzo Vita e sen. Luigi Vimercati (Pd)

Stato formale: assegnato alla Commissione Lavori pubblici del Senato

In sintesi: mira a garantire un accesso neutrale alle reti di comunicazione elettronica, sostenere la diffusione del software open source nelle amministrazioni pubbliche, promuovere la partecipazione attraverso internet, favorire la diffusione dell’Ict nel sistema delle imprese e rimuovere gli ostacoli che impediscono la parità di accesso alle reti di comunicazione

Tag: banda larga, net neutrality, open source, Ict, pubblica amministrazione, partecipazione, digital divide, accessibilità

I nostri approfondimenti:

  • n.d.

Ultimi sviluppi noti:

  • 21/03/2009 I proponenti annunciano la proposta
  • 29/05/2009 A domanda di Apogeonline, i promotori rispondono che in seguito ai tanti contributi della rete è in corso una revisione del testo e che il deposito in Senato avverrà solo in luglio.
  • 23/07/2009 Il testo è stato depositato in Senato
  • 24/09/2009 Il testo è assegnato alla Comm. Lavori pubblici

[plink]

Pdl C. 2195 “Carlucci”

Disposizioni per assicurare la tutela della legalità nella rete internet e delega al Governo per l’istituzione di un apposito comitato presso l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Proposto da: on. Gabriella Carlucci (Pdl)

Stato formale: in prima lettura alla Camera (Commissione trasporti)

In sintesi: prevede il divieto di immettere in rete contenuti in forma anonima, estende senza eccezioni alle ipotesi di diffamazione commesse attraverso la rete internet tutte le norme che riguardano la legge sulla stampa e istituisce un Comitato per la tutela della legalità della rete Internet.

Tag: , , , , , , , , , ,

I nostri approfondimenti:

Ultimi sviluppi noti:

  • 11/02/2009 Il testo viene presentato alla Camera
  • 17/02/2009 Compaiono alcuni stralci, giudicati autentici
  • 03/03/2009 L’on. Carlucci pubblica il testo sul suo blog
  • 07/03/2009 Dal file reso noto emergono dati curiosi
  • 10/03/2009 L’on. Carlucci precisa l’ispirazione del testo
  • 12/03/2009 Il testo è assegnato alla Commissione trasporti

[plink]

Ddl S.773 C.2180 “decreto sicurezza”

Disposizioni in materia di sicurezza pubblica

Proposto da: governo (qui preso in considerazione soltanto per l’emendamento 50-bis, poi art. 60, proposto dal sen. Gianpiero D’Alia, Udc)

Stato formale: approvato definitivamente, diventa la legge 94/2009

In sintesi: con riferimento al solo emendamento D’Alia (articolo poi stralciato nel testo definitivo), si intendeva reprimere l’utilizzo di internet per commettere reati di opinione come l’apologia di reato o l’istigazione a delinquere, conferendo al ministero dell’Interno il potere di imporre ai provider di rendere inaccessibili i contenuti ritenuti illegittimi.

Tag: , Internet Service Provider, Dns, , , ,

I nostri approfondimenti:

Ultimi sviluppi noti:

  • 05/02/2009 Il ddl sicurezza è approvato al Senato, con emend. 50-bis
  • 10/02/2009 D’Alia spiega in un’intervista le ragioni della sua norma
  • 17/02/2009 L’on. Cassinelli (Pdl) promuove un nuovo emendamento
  • 05/03/2009 L’espresso organizza un confronto tra blogger e politici
  • 18/03/2009 Comincia l’esame alla Camera (Affari cost. e Giustizia)
  • 27/04/2009 Viene annunciato un conto-emendamento alla norma D’Alia
  • 29/04/2009 L’emendamento D’Alia è stato abrogato
  • 14/05/2009 Trasmesso in Senato per approvazione dopo modifiche
  • 26/05/2009 In corso d’esame in Comm. Affari costituzionali e Giustizia
  • 02/07/2009 Il Senato approva definitivamente il testo

[plink]

Pdl C.2188 “Barbareschi”

Disposizioni concernenti la diffusione telematica delle opere dell’ingegno

Proposto da: on. Luca Barbareschi (Pdl)

Stato: in prima lettura alla Camera (Commissione Cultura)

In sintesi: mira ad arginare la pirateria digitale promuovendo la costituzione di “piattaforme telematiche nazionali” per l’immissione e la fruizione legittime e gratuite di opere di ingegno e assegna ai provider l’obbigo di rendicontare gli utilizzi da parte degli utenti.

Tag: Internet Service Provider, diritto d’autore, piattaforme telematiche nazionali

I nostri approfondimenti:

Ultimi sviluppi noti:

  • 23/01/2009 Altroconsumo rilancia un bozza della legge attribuita a Siae
  • 27/01/2009 Siae smentisce la parternità della bozza
  • 11/02/2009 Barbareschi presenta il testo a propria firma alla Camera
  • 20/02/2009 Barbareschi definisce il testo «un work in progress»
  • 20/02/2009 Il Comitato antipirateria pubblica un elenco di audizioni

[plink]

Pdl C.1921 “Cassinelli”

Modifiche all’articolo 1 della legge 7 marzo 2001 n° 62, in materia di definizione e disciplina del prodotto editoriale

Proposto da: on. Roberto Cassinelli (Pdl)

Stato formale: in prima lettura alla Camera dei Deputati (Commissione Cultura)

In sintesi: si propone di risolvere i problemi interpretativi in merito alla definizione e alla disciplina di prodotto editoriale, anche in relazione alla vigente disciplina in materia di stampa clandestina.

Tag: prodotto editoriale, stampa clandestina, editore, stampatore, direttore responsabile, blog

I nostri approfondimenti:

Ultimi sviluppi noti:

  • 19/11/2008 Il progetto di legge viene presentato alla Camera
  • 08/12/2008 Cassinelli rende pubblica sul suo blog una nuova versione, che tiene conto delle critiche ricevute
  • 09/03/2009 Il testo è assegnato alla Commissione Cultura della Camera

[plink]

Legge 2/08 “fair use”

Disposizioni concernenti la Società italiana degli autori ed editori

Proposto da: on. Renzo Lusetti (Ulivo)

Stato formale: legge del 9 gennaio 2008, pubblicata in Gazzetta Ufficiale n° 21 del 25 gennaio 2008 (e ancora in attesa di decreto ministeriale)

In sintesi: dedicata in gran parte al riassetto della Siae, la legge ritocca anche l’articolo 70 della legge sul diritto d’autore 633/41, introducendo il cosiddetto “fair use” di opere protette in caso di utilizzo per fini didattici, critici e scientifici e delegando a un decreto del ministero per i Beni e le Attività Culturali (finora inattuato) la specifica dei limiti.

Tag: fair use, diritto d’autore, Legge 633/41, degradazione, didattica

I nostri approfondimenti:

Ultimi sviluppi noti:

  • 06/02/2007 Il disegno di legge viene presentato alla Camera
  • 22/03/2007 Il ddl viene assegnato alla Commissione Cultura
  • 24/10/2007 Viene riassegnato alla Commissione Cultura
  • 25/10/2007 Il testo viene approvato alla Camera dei Deputati
  • 21/12/2007 Il testo viene approvato dal Senato
  • 09/01/2008 Il ddl diventa legge
  • 04/03/2008 Si diffonde una proposta collaborativa di decreto

[plink]

Pdl C. 1269 “Levi”

Nuova disciplina dell’editoria e delega al Governo per l’emanazione di un testo unico sul riordino della legislazione nel settore editoriale

Proposto da: on. Ricardo Franco Levi (Pd)

Stato formale: varato dal Governo Prodi II nel 2007, è stato ripresentato alla Camera nella XVI legislatura ed è all’esame della Commissione Cultura

In sintesi: nel tentativo di riorganizzare l’intera disciplina dell’editoria e considerare al suo interno anche le attività online, il testo fornisce definizioni equivoche di prodotto editoriale e di attività editoriale che hanno fatto pensare a un obbligo di riconoscimento e registrazione al Roc anche per i blog e i siti amatoriali.

Tag: editoria, prodotto editoriale, attività editoriale, blog, reati a mezzo stampa, Roc

I nostri approfondimenti:

Ultimi sviluppi noti:

  • 27/12/2006 Il sottosegretario Levi presenta lo schema di riforma
  • 12/10/2007 Il ddl di riforma viene approvato dal governo
  • 24/10/2007 La Commissione Cultura della Camera inizia l’esame
  • 24/10/2007 Levi esclude «prodotti o siti ad uso personale»
  • 06/02/2008 Cade il governo Prodi II
  • 28/04/2008 Vengono sciolte le Camere
  • 09/06/2008 Levi, ora deputato Pd, ripresenta il testo alla Camera
  • 10/11/2008 Inizia l’esame in Commissione Cultura alla Camera
  • 18/11/2008 Levi annuncia lo stralcio delle norme su Internet

[plink]

Decreto “Gentiloni”

Requisiti tecnici degli strumenti di filtraggio che i fornitori di connettività alla rete Internet devono utilizzare al fine di impedire l’accesso ai siti segnalati dal Centro nazionale per il contrasto della pedopornografia

Proposto da: Paolo Gentiloni (Ministro delle Comunicazioni nel governo Prodi II)

Stato formale: decreto ministeriale in attuazione della legge 38/2006

In sintesi: detta le regole per l’oscuramento dei siti segnalati dal Centro nazionale per il contrasto della pedopornografia, imponendo ai provider la collaborazione. L’oscuramento prevede due modalità: a livello di Dns (correntemente la più utilizzata, ma anche quella più facilmente aggirabile) e a livello di indirizzo Ip (troppo indiscriminata).

Tag: pedopornografia, oscuramento, Internet Service Provider, Dns, Ip

I nostri approfondimenti:

Ultimi sviluppi noti:

  • 02/01/2007 I ministri Gentiloni e Nicolais firmano il decreto

[plink]

Decreto “Pisanu”

Misure urgenti per il contrasto del terrorismo internazionale

Proposto da: Giuseppe Pisanu (Ministro dell’Interno nei governi Berlusconi II e III)

Stato formale: decreto legge convertito con legge 155/2005, rinnovato in alcuni termini fino a tutto il 2011 ma parzialmente abrogato nel 2010

In sintesi: tra le norme concepite per fronteggiare l’emergenza terrorismo, vengono considerate misure riguardanti la conservazione dei dati relativi al traffico telefonico e telematico e la sicurezza telematica. Nasce da questa norma la necessità di identificare chiunque utilizzi postazioni di accesso pubbliche a internet e di conservarne i dati di navigazione (per 6 mesi, prolungabili di altri 6) perché siano messi a disposizione della magistratura in caso di indagine.

Tag: identificazione, log, WiFi, Internet Service Provider, accesso pubblico

I nostri approfondimenti:

Ultimi sviluppi noti:

  • 30/07/2005 Il ministro dell’Interno firma il decreto
  • 01/08/2005 Il decreto legge viene convertito con modifiche
  • 17/08/2005 Con decreto vengono definiti gli obblighi per le postazioni pubbliche non vigilate
  • 03/12/2007 Il ministero dell’Interno convalida l’autenticazione via Sms
  • 31/12/2007 Il governo Prodi proroga i termini di validità al 31/12/2008
  • 17/01/2008 Il garante privacy fa le pulci alla conservazione dei dati
  • 18/12/2008 Il governo Berlusconi proroga la validità al 31/12/2009
  • 30/12/2009 Il governo Berlusconi proroga la validità al 31/12/2010
  • 29/12/2010 Vengono abrogati il comma 4 e 5 dell’art.7 della Pisanu e prorogato al 31/12/2011 con modifica il comma 1 dell’art. 7

[plink]

Decreto “Urbani”

Interventi urgenti in materia di beni ed attività culturali

Proposto da: Giuliano Urbani (Ministro per i beni e le attività culturali nel governo Berlusconi II)

Stato formale: decreto legge convertito con legge 128/2004, i termini sono prorogati al 31/12/2009

In sintesi: dedicato principalmente al finanziamento pubblico di attività cinematografiche e sportive, introduce nell’ordinamento sanzioni contro la pirateria musicale e cinematografica commessa per via telematica, mediante siti web o sistemi di file sharing. È stato molto discusso soprattutto perché la sua formulazione originale annullava la distinzione tra scopo di lucro e uso personale (situazione poi corretta con la successiva legge 43/2005) e obbligava i provider ad accertare le violazioni (obbligo stralciato nell’iter di conversione).

Tag: pirateria, peer to peer, file sharing, diritto d’autore, Internet Service Provider

I nostri approfondimenti:

Ultimi sviluppi noti:

[plink]