Home
Il doppio boot del Mac

07 Aprile 2006

Il doppio boot del Mac

di

Quel che si dice in Rete. L'ultima novità di Apple può sembrare di poco conto. Boot Camp ufficializza la possibilità di avviare i MacIntel sia con Windows che con OsX, attraverso un comodo menu iniziale. Implicazioni e congetture percorrono la Rete

Il bivacco di Apple. Boot Camp è un’applicazione sviluppata da Apple per consentire il doppio boot Windows/OsX sui Mac con processore Intel. La notizia viene da Macitynet, che spiega come il software sia ancora in beta, ma verrà integrato nella futura incarnazione del sistema operativo. Melablog mette in guardia gli smanettoni: se non si fa attenzione, si rischia di perdere la partizione dedicata a Osx. Il fatto ha ovviamente risonanza anche oltreoceano, dove Tuaw fuga i dubbi su una possibile diminuzione del software disponibile per OsX; l’articolo è in inglese. Sempre Melablog ravvisa alcune frecciate verso il sistema operativo di Redmond nel documento di presentazione di Boot Camp.

Hollywood va in Rete. Le aziende cinematografiche si riuniscono in consorzio e dettano le regole per scaricare i film dalla rete. Tevac descrive la situazione. Massimo Russo si fa una domanda, e la risposta non tarda ad arrivare, prima da parte di Massimo Mantellini, successivamente ripreso da Alessandro Longo.

New York Times 2.0. Il restyling del sito del famoso quotidiano statunitense strizza l’occhio al web 2.0. Vittorio Zambardino ne analizza funzionalità e implicazioni. Anche Blogs4biz riporta la notizia, rimarcando l’importanza sempre maggiore dei blog nel mondo dell’informazione.

Rheingold ne sarebbe fiero. In risposta ad una dichiarazione del Presidente del consiglio, un gruppo di studenti organizza una manifestazione-lampo, sfruttando egregiamente l’internet sociale. Ce lo racconta Antonio Sofi.

Il software da viaggio. Un intelligente sistema per portare sempre con sé il software essenziale e farlo girare direttamente da una chiavetta Usb spiegato da Salvatore Aranzulla.

Direttamente dal Miptv. Maurizio Goetz è al Miptv, il salone dei contenuti audiovisivi. E ci racconta quello che si dice sul peer to peer. Senza parlare per forza di pirateria.

Un tema durevole. Durable è un tema per i blog su piattaforma WordPress, completamente personalizzabile da parte del visitatore, grazie alla tecnologia Ajax. Ce lo presenta Giovy.

Web 2.0 in Europa. Wikio è un nuovo servizio 2.0 interamente creato in Francia. Pandemia spiega come funziona. Sempre Pandemia ha trovato due servizi che potrebbero rappresentare la controparte nostrana al servizio di social bookmarking Digg.

La new economy che non ti aspetti. Tommaso Lombardi scopre che i Sigue Sigue Sputnik hanno preceduto Google.

Internet a due velocità? No, grazie. Alessandro Longo spiega perché le politiche di traffic shaping, se male implementate, faranno solo gli interessi delle società di telecomunicazione, e mineranno seriamente il concetto che abbiamo oggi della Rete.

Mercati e conversazioni. Il podcast domenicale di Paolo Valdemarin riflette sui rapporti tra blog e aziende. È davvero una buona idea aprire un blog aziendale?

I blog e la didattica. A Gubbio la scorsa settimana si è tenuto il seminario annuale dei blog didattici, in cui insegnanti e ricercatori hanno fatto il punto sull’uso delle nuove tecnologie nelle scuole di ogni ordine e grado. Nel sito che riunisce la maggior parte degli sperimentatori italiani si possono consultare atti e impressioni.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.