⚠️ Promozione: risparmia il 20% ⚠️

Dal 5 marzo al 4 aprile il libro che ti serve costa meno!

Scegli tra oltre 300 titoli
Home
Via da Ground Zero

20 Maggio 2013

Via da Ground Zero

di

Il taglio indiscriminato dei costi è l'avvisaglia del momento in cui il livello di qualità scenderà sotto quello minimo di servizio utile.

Un anno fa il quotidiano New Orleans Times-Picayune decise di trasformarsi in trisettimanale sotto i colpi della crisi. Domenica l’altra, durante una sfilata bandistica, un criminale ha aperto il fuoco e ferito diciannove persone.

Quanti non potevano permettersi un apparecchio digitale e ricevere l’edizione elettronica del Times-Picayune (numerosi, a New Orleans) hanno avuto modo di leggere dell’accaduto sul giornale stampato solo il mercoledì successivo. Il trisettimanale locale si è dimostrato inutile per la comunità che è nato per informare.

Il punto di non ritorno era già stato comunque raggiunto, dato che il 30 aprile l’editore aveva annunciato una seconda edizione trisettimanale, TPStreet, da affiancare al Times-Picayune in modo da avere l’edicola presidiata sette giorni su sette e rimediare all’errore, generalizzato da Dan Mitchell su Fortune Tech:

Il solo modo in cui i quotidiani possono avere successo è produrre giornalismo di qualità. I giornali hanno iniziato a tagliare gli staff ben prima che il mercato cominciasse a declinare e quei tagli erano in verità parte della ragione dei problemi. Ridurre gli staff ha portato naturalmente a qualità minore, che ha causato tirature inferiori, che hanno ridotto gli introiti pubblicitari. Il problema principale resta Internet ma, come spiegano da sempre i critici del disinvestimento, non ci si può ritagliare la strada verso il successo.

Per l’editoria libraria vale la stessa conclusione e la frase di David Carr pubblicata sul New York Times, il pubblico va guadagnato giorno per giorno, sembrerà rivolta a chi si occupi di quotidiani. Invece descrive un nuovo skill obbligatorio e universale.

Se davvero il problema principale dell’industria editoriale è Internet, un posto dove è facile trovare qualità zero a costo zero in tempo zero, la soluzione è per forza diversa dall’avvicinare allo zero i propri costi (e la relativa qualità). La storia del New Orleans Times-Picayune, sofferente anche a causa di un sito molto criticato, spiega che bisogna coordinare bene tempi e risorse tra messa a punto di una strategia digitale e amministrazione di un business tradizionale certo in declino, ma ancora significativo. Che vive di qualità.

L'autore

  • Lucio Bragagnolo
    Lucio Bragagnolo è giornalista, divulgatore, produttore di contenuti, consulente in comunicazione e media. Si occupa di mondo Apple, informatica e nuove tecnologie con entusiasmo crescente. Nel tempo libero gioca di ruolo, legge, balbetta Lisp e pratica sport di squadra. È sposato felicemente con Stefania e padre apprendista di Lidia e Nive.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.