REGALA UN CORSO

È facile ed è un modo di dire: segui i tuoi sogni, credo in te!

Scopri come fare in 3 passi
Home
V2V, serve un quadro legale per i video liberi

13 Febbraio 2004

V2V, serve un quadro legale per i video liberi

di

Il movimento V2V, video-to-video, propone di adattare il principio del software libero ai video, con l'obiettivo di favorire la creazione di videoteche mondiali

Il movimento V2V vuole adattare alla creazione audiovisiva i modelli che hanno fatto la fortuna dei software liberi. L’idea è di utilizzare i milioni di video girati da dilettanti e diffusi in tutta legalità su innumerevoli siti e reti peer-to-peer (P2P) come KaZaA o eDonkey. Da qui il termine “V2V”, acronimo di video-to-video ed allusione diretta al P2P.

Per spingere al massimo la diffusione delle “immagini libere”, i promotori del progetto invitano gli autori a incoraggiare i webmaster affinché propongano, sui loro siti, link che permettono di scaricare gli archivi video liberi.

Il quadro giuridico proposto si basa sulle licenze iCommons definite da Creative Commons, un’organizzazione non governativa fondata nel 2002.

Numerosi Paesi stanno ora cercando di adattare la legislazione interna alla novità, riprendendo grosso modo i principi del software libero: riproduzione e diffusione gratuite, distribuzione commerciale, modifica, integrazione parziale o totale ad un’altra opera ecc. I vari diritti e/o divieti che l’autore intende legare alla sua opera sono espressamente stipulati.

Oltre alla rivoluzione giuridica (è infatti la prima volta che un’alternativa al diritto tradizionale dei diritti d’autore viene proposta per i video), il grande interesse del V2V è di favorire la creazione di videoteche mondiali che offrono informazioni e fiction ad accesso libero.

Affinché quest’obiettivo sia raggiunto, occorrerà tuttavia che questo movimento superi realmente i confini all’interno dei quali è sorto. L’approccio V2V è perfetto per riportare, senza censura, uno scontro di piazza, una manifestazione no-global, ecc. Ma le sue potenzialità vanno ben oltre.

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non pensare che abbiamo scelto questa formula per non rendere merito o prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto in alcuni casi l'abbiamo utilizzata nella convinzione che non aggiungesse valore al testo sapere a chi appartenesse la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.