Home
USA: sotto accusa le norme per la firma digitale

04 Novembre 1999

USA: sotto accusa le norme per la firma digitale

di

I consumatori statunitensi guardano con timore a due disegni di legge relativi al digitale attualmente in discussione nelle aule del Congresso. Si tratta del Millennium Digital Commerce Act e dell’Electronic Signatures in Global and National Commerce Act, In pratica si tratta di dare sostegno alla diffusione dell’e-commerce assegnando alla firma digitale il medesimo valore legale di quella tradizionale. Secondo il National Consumer Law Center, le norme ivi incluse minerebbero l’efficacia delle legislazioni attive nei singoli stati a tutela del consumatore, mancando di offrire la stessa protezione garantita per i documenti cartacei.

La Casa Bianca ha lasciato inacidire il progetto in discussione al Senato, mentre un Consigliere del Ministero per il Commercio mette sull’avviso che le versioni attualmente in circolazione avrebbero effetti devastanti sulla protezione dei consumatori sia a livello statale che federale. “Persone poco scrupolose” potrebbero lanciarsi online alla ricerca di “facili prede”, provocando così il potenziale (e deleterio) effetto di far perdere fiducia agli utenti rispetto a tutto ciò che circola in Internet.

L'autore

  • Bernardo Parrella
    Bernardo Parrella è un giornalista freelance, traduttore e attivista su temi legati a media e culture digitali. Collabora dagli Stati Uniti con varie testate, tra cui Wired e La Stampa online.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.