ULTIMI 4 POSTI

Corso | LANGUAGE DESIGN: PROGETTARE CON LE PAROLE | Milano 28 ottobre

Iscriviti ora
Home
Un’impronta digitale per attivare la chiavetta Usb

11 Luglio 2006

Un’impronta digitale per attivare la chiavetta Usb

di

Adata lancia nel mercato delle memorie Usb portatili una soluzione con protezione cifrata e sistema per il riconoscimento delle impronte

Adata ha presentato una nuova chiavetta Usb, denominata FP1, che integra un doppio sistema di protezione per l’accesso ai dati. Non solo dispone di un applicativo di abilitazione con password, ma anche di un lettore di impronte digitali. In pratica l’utente, grazie alla piattaforma Adata pre-installata sulla piccola memoria portatile, è in grado di configurare a piacimento le funzioni di sicurezza: può attivare una password e allo stesso tempo registrare l’impronta digitale di una delle sue dita. In questo modo nessuno sarà in grado di accedere ai dati archiviati sulla chiavetta, tranne il legittimo proprietario.

Adata FP1 vanta ingombri contenuti in 66,4x24x9,3 mm, per un peso complessivo di 15 grammi. L’offerta comprende versioni con capienza diversa: 256 MB, 512 MB, 1 GB e 2 GB. Lo standard di riferimento è USB 2.0. I prezzi di commercializzazione sono piuttosto concorrenziali: il modello da 2 GB, ad esempio, costa circa 60 dollari.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.