Home
Una rete Internet più veloce e sicura per il Piemonte

29 Marzo 2004

Una rete Internet più veloce e sicura per il Piemonte

di

Facilitare il dialogo tra enti pubblici e imprese: la Regione Piemonte è la prima in Italia ad adottare un nuovo "protocollo" per migliorare le prestazioni della cosiddetta Rupar 2, l'evoluzione della rete unitaria della pubblica amministrazione regionale

È un ulteriore passo verso il sostegno a quel sistema dell’Infomation communication tecnology, che ha avuto, nell’area piemontese, uno straordinario sviluppo.

“Il Piemonte – spiega l’assessore regionale al Bilancio, Industria e Lavoro, Gilberto Pichetto – viene indicato come una delle capitali italiane dell’economia digitale, perché nell’arco di pochi anni si è registrato un notevole sviluppo delle aziende Ict, a conferma che la buona tradizione industriale piemontese ha saputo trasferirsi dalla old alla new economy. Tutte le ricerche condotte sulla dotazione di strumenti informatici delle aziende piemontesi confermano un buon livello di penetrazione dell’infotelematica. Ma il passaggio più importante è che queste tecnologie cambiano il modo di ‘fare impresa’ e la stessa concezione di attività aziendale, intesa come riorganizzazione dei rapporti tra impresa, fornitori e clienti”.

Ecco dunque la necessità di sostenere e implementare lo sforzo, soprattutto delle Pmi, verso la società dell’informazione. Anche la Regione, da anni, si fa promotrice di diverse iniziative; ultima in ordine di tempo la decisione di affidare al Centro Csp di Torino l’attuazione del progetto Irisi 2006, cofinanziato nell’ambito dei fondi strutturali con un contributo di 1,2 milioni di euro, a fronte di una spesa complessiva di oltre 1,5 milioni.

Irisi Piemonte (Inter-regional information society initiative) è un progetto nato nel 1994 per volontà della Regione, in collaborazione con altre cinque regioni europee. L’obiettivo è la promozione della società dell’informazione e l’adozione delle nuove tecnologie da parte del maggior numero possibile di soggetti pubblici e privati piemontesi, creando una sinergia tra le varie iniziative presenti sul territorio e alimentando le tendenze strategicamente rilevanti per la diffusione e l’utilizzo consapevole dell’Ict.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.