REGALA UN CORSO

È facile ed è un modo di dire: segui i tuoi sogni, credo in te!

Scopri come fare in 3 passi
Home
Una nuova licenza per i software liberi

23 Dicembre 2005

Una nuova licenza per i software liberi

di

Arriverà nel 2007, si chiama GPLv3 ed è stata pensata per una distribuzione globale dei software liberi

Free Software Foundation (FSF) ha annunciato che si appresta a rivedere la licenza pubblica generale (GPL) GNU che regola l’impiego dei software liberi. La licenza era stata ideata da Richard Stallman ben quindici anni fa.

La nuova licenza si chiamerà GPLv3 e sarà consegnata nella primavera del 2007.

Come mai si è deciso di attuare questa revisione?

Il principale motivo è la necessità di conferire ai software un controllo globale, esulando dall’l’influenza degli Stati Uniti, per creare uno standard mondiale dei diritti d’autore.

Richard Stallman ha dichiarato che l’Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC) e l’Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale (OMPI) stanno lavorando insieme per la realizzazione di un copyright mondiale.

“Il principio fondamentale dello sviluppo dello GPL è di difendere la libertà per tutti gli utenti”, dichiara lo stesso Richard Stallman.

Secondo FSF la versione attuale del GPL, concepita per una distribuzione ed un impiego a livello mondiale, non è più adattata alla forte espansione dei software liberi ed alle nuove modalità di distribuzione. Bisogna dunque rinnovarla.

Stallman stesso ha dichiarato: “studieremo quest’evoluzione tenendo conto delle quattro libertà fondamentali degli utenti dei software liberi: i diritti di studiare, copiare, modificare e ridistribuire i software che utilizzano. GPLv3 sarà concepito per proteggere questi principi tenendo conto delle implicazioni tecniche, sociali “.

Il Gabinetto di Studi Gartner prevede che entro il 2010 più del 75% delle grandi organizzazioni IT avranno a che fare con il software libero. Di conseguenza le industrie, i privati e gli sviluppatori osservano con molto interesse la nascita della nuova licenza.

Dopo la pubblicazione di un primo progetto del GPL atteso a gennaio, la FSF intende lanciare la versione finale del progetto entro la fine dell’anno 2006.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.