RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
Una banca cinese vende online i beni sequestrati per mancati recuperi

11 Settembre 2003

Una banca cinese vende online i beni sequestrati per mancati recuperi

di

Quando si parla di “sofferenze” bancarie, ci vengono in mente i soldi investiti dal sistema creditizio in grosse aziende e difficilmente recuperabili. Nel nostro paese i casi sono noti e importanti.

Ma esistono piccoli crediti che le banche non riescono a recuperare per diversi motivi: fallimenti, impossibilità del debitore, mutui non pagati, ecc.
Ebbene, per una banca cinese l’ammontare di questi piccoli debiti ha raggiunto la ragguardevole somma di 2,2 miliardi di dollari in beni mobili e immobili sequestrati.

Che farsene di questo patrimonio? I dirigenti della China Construction Bank (CCB) hanno pensato di venderli per incassare denaro contante. Ma in Cina non è così semplice e, allora, hanno deciso di creare un mercato virtuale su Internet.

Su questo mercato online gli acquirenti potenziali potranno vedere e, se convinti, acquistare i beni sequestrati dalla banca.

Tra questi beni oltre ai soliti gioielli, autovetture e appartamenti, anche hotel e ville lussuose. Segno che anche in Cina è arrivato il consumismo occidentale con tutti i suoi problemi.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.