Home
Torino 2006, al via ai Giochi ipertecnologici

09 Febbraio 2006

Torino 2006, al via ai Giochi ipertecnologici

di

Domani cominciano le Olimpiadi Invernali. Dietro le quinte tutto è pronto per gestire gli enormi flussi di comunicazione che per tre settimane collegheranno il Piemonte con il resto del mondo. Ecco come funziona il sistema informativo del Toroc

I Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006 vogliono presentarsi come i Giochi della tecnologia e quindi gli organizzatori hanno fatto di tutto per assicurare il perfetto funzionamento dei sistemi informatici e delle infrastrutture per le telecomunicazioni, da cui dipendono la gestione e la trasmissione dei delle Olimpiadi.

Ovviamente i numeri nudi e crudi delle strutture tendono a impressionare: l’infrastruttura tecnologica è costituita da 500 server di rete che collegheranno tra loro 4.500 desktop e 600 computer portatili, con una stima di oltre 11.000 email diffuse in media per in ogni giornata lavorativa. L’infrastruttura di telecomunicazioni è costituita da una rete di 400 chilometri di fibre ottiche con oltre 34.000 chilometri di cavi; 12.000 le linee telefoniche fisse 9.000 apparecchi televisivi; 6.000 ricetrasmittenti digitali che permettono i collegamenti sui campi di gara.

«La struttura organizzativa delle tecnologie dei Giochi è divisa in quattro macro aree», racconta Enrico Frascari direttore delle tecnologie del Toroc: «le telecomunicazioni, l’Information Technology in senso stretto, la gestione dei risultati e l’area Internet». Il sito web Torino 2006 è l’aspetto più tangibile delle tecnologie anche per quelli che non vivranno i Giochi da Torino. «Negli ultimi tre mesi siamo passati da una media di 10.000 visitatori al giorno agli attuali 100.000, arrivando a picchi di 800.000 pagine visitate», spiega sempre Frascari, «numeri che aiutano a capire lo sforzo di tutto il team per presentare al pubblico un sito potenziato nei contenuti e nella grafica, pronto ad accogliere le curiosità e la voglia di partecipare all´evento di milioni di appassionati. Per coloro che non potranno seguire le competizioni sarà come essere sui campi di gara, vivendo le emozioni che solo un´Olimpiade può trasmettere. Il sito rinnovato è basato su una nuova infrastruttura messa a punto da Telecom Italia, Atos Origin, Akamai e Omega oltre che dalla redazione Web del Toroc».

Il fiore all´occhiello dell´intera manifestazione sarà l´opportunità per il pubblico di ricevere le informazioni mediante soluzioni di comunicazione avanzate: webcasting dei principali eventi verso terminali sia fissi sia mobili con il sistema Wireless Olympics Works. La possibilità di comunicare in modo semplice e veloce senza essere vincolati ad una postazione fissa è da molto tempo disponibile per chi genera le informazioni, ma le soluzioni tecnologiche che saranno protagoniste negli ormai prossimi giochi olimpici prevedono la possibilità di introdurre la mobilità anche dal lato dell´utente mobile.

Per la prima volta l´intera manifestazione sarà ripresa e trasmessa con tecnologia completamente digitale in alta definizione (HDTV). Il segnale televisivo, raccolto al Centro di Trasmissione Internazionale (IBC) e gestito dal Tobo è convertito in diversi standard (standard e alta definizione) per poi essere distribuito in tutto il mondo attraverso la fibra ottica o il satellite. Tutto è stato realizzato secondo standard qualitativi altissimi: gli impianti sono stati costruiti con la massima sicurezza, e in certi punti le fibre ottiche che collegano i siti olimpici sono stesi con un doppio anello, in modo da permettere alle informazioni quattro percorsi, cercando di ridurre il rischio di improvvisi crash o cali di energia elettrica.

I rappresentanti dei media e delle discipline sportive avranno a disposizione diverse infrastrutture informative tra cui il cosiddetto Commentator Information System, un’applicazione basata su browser Web che in tempo reale fornisce alle emittenti i risultati degli eventi su Pc touch screen. A disposizione di tutti l’intranet Info 2006 che fornisce i risultati dei Giochi, biografie degli atleti, medagliere, programma, meteo, trasporti e altro. Il tutto in 1.000 terminali nei siti di gara e nei siti non competitivi e con una agenzia informativa 24 ore su 24 su tutto quello che riguarda i giochi

I siti olimpici

Torino 2006
Giochi Paralimpici
Kids Village
Fiamma Olimpica
Biglietteria Torino 2006
Olympic Store
I volontari di Torino 2006

L'autore

  • Vittorio Pasteris
    Vittorio Pasteris è un giornalista italiano. Esperto di media, comunicazione, tecnologia e scienza, è stato organizzatore dei primi Barcamp italiani e collabora con il Festival del giornalismo di Perugia.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.