Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Sulle tracce del futuro: arte, comunicazione e cultura nella civiltà digitale

24 Novembre 2003

Sulle tracce del futuro: arte, comunicazione e cultura nella civiltà digitale

di

Convegno Internazionale - Roma, ES Hotel, Conference Room, Via Turati 171, 4, 5 e 6 dicembre 2003

Uno degli eventi che segnano il percorso interattivo di FuturNET è il Convegno Internazionale articolato in tre giornate di lavori. I temi e gli argomenti trattati dai relatori avranno come centro focale il collegamento fra Futurismo e Futuro. Si susseguiranno quindi storici e futurologi, futuristi e neo avanguardie, filosofi e psichiatri, in un dibattito che si prefigura ricchissimo e coinvolgente, in cui saranno approfondite le tematiche e le relazioni tra arte, tecnologia, comunicazione e mente.

L’orientamento circa i temi di discussione si volge ad un’analisi introspettiva dei comportamenti umani rispetto all’uso delle tecnologie e dell’arte, in cui verranno affrontate le problematiche che riguardano la comunicazione tramite i “mezzi”. Tutte le tematiche che in questi ultimi anni sono continuamente discusse nell’ambito di convegni per specialisti, per la prima volta verranno affrontate davanti ad un pubblico di non addetti ai lavori, offrendo in tal modo un’apertura alla conoscenza approfondita delle dinamiche di comunicazione che si sviluppano tramite arte e tecnologia.

Il Convegno rappresenta la parte scientifica di FuturNET ed è una delle prime tappe interattive di questa rassegna che si apre con FuturSHORT, il Concorso dei Cortometraggi che fanno riferimento al Manifesto del Cinema Futurista, curato da shortvillage.com.

Negli ultimi anni, sono state realizzate diverse mostre sul Futurismo che hanno esaminato questo ricchissimo movimento culturale da più angolazioni. Quello che manca, forse, e certamente non è mai stato realizzato, è un evento che coinvolga il pubblico su più fronti restituendo e trasmettendo tutti i valori innovativi che il Futurismo ci ha lasciato in eredità, verificando come le profezie dei futuristi abbiano trovato la via della realizzazione nel nostro “Futuro”.

Ed ecco come creatività, interattività, dialogo, sono le principali caratteristiche di FuturNET che raggruppa eventi in un evento la cui tappa finale avverrà in primavera con una mostra multimediale che coinvolge gli esponenti delle avanguardie artistiche che hanno maggiormente sviluppato le tematiche futuriste (Studio Azzurro, Daniele Lombardi, Luciano Romoli, Ida Gerosa, Pierpaolo Koss, Gabriele-Aldo Bertozzi, gli Inisti e molti altri).

Oltre ad un’esposizione di opere interattive, che tramite l’uso delle più attuali tecnologie reinterpretano il messaggio del Movimento Futurista, FuturNET è un laboratorio di idee aperto alla sperimentazione, in spazi multipli dedicati ai bambini, ai giovani e alle menti creative che praticano il Web.

FuturNET è una mostra-evento interattiva che coinvolge il pubblico in modo attivo e non passivo.

Da FutuSHORT, (23 novembre 2003) che ha visto ben 90 sceneggiature in concorso, a FuturWORD, che sta mettendo insieme idee originali di parole in libertà inviate da utenti Internet di qualunque fascia d’età e di cultura, e che si concluderà a Gennaio con la presentazione di un volume edito da Apogeo che raccoglierà le migliori composizioni, i contributi creativi che giungono alle redazioni manifestano il desiderio di comunicabilità che in questi ultimi anni è esploso in Rete.

Ed è proprio dalla Rete che FuturNET ha cominciato a prendere vita, uscendo pian piano fuori dalla Rete.

L’idea di Marina Bellini, creatrice dell’evento, è stata fin dall’inizio quella di utilizzare le potenzialità di Internet come strumento di realizzazione di contatti costruttivi che potessero mostrare come Internet non sia “un covo di pedofili o di maniaci sessuali” come ancora oggi viene pubblicizzata dagli altri media.

Il 90% del cast di Futurnet, compresi i relatori del Convegno, è stato contattato, dopo un meticoloso lavoro di ricerca con l’uso dei consueti motori, tramite Internet.

FuturNET potrebbe essere definito “La Rete fuori dalla Rete”: una sottoragnatela che nel suo piccolo costituisce un grande evento il cui significato si trova proprio nella parola “COMUNICAZIONE”.

Ed è proprio perché nella COMUNICAZIONE anche il corpo e la gestualità hanno la loro importanza, le sessioni del Convegno saranno intervallate da performances di un gruppo di dieci giovani attori e attrici i quali, con la regia di Mauro Bronchi e le coreografie di Carlo Del Giudice, interpreteranno con il corpo e con la voce le Parole in Libertà futuriste mentre le opere originali saranno proiettate sui maxischermi della CONFERENCE ROOM dell’ES Hotel di Roma.

Le tre giornate congressuali si concluderanno il 6 dicembre alle 21.00 con LA CENA FUTURISTA, curata da Carmelo Calò Carducci, al Zest dell’ES Hotel.

Le tovagliette che reinterpretano lo stile futurista, così come i costumi degli attori che replicheranno le loro performances durante questo evento, sono realizzati da Abitart protagonista di FuturFASHION che nel mese di febbraio 2004 sarà protagonista di un altro evento interattivo tutto dedicato alla moda.

Il programma del convegno

Giovedì 4 dicembre 2003

Ore 9.00 SESSIONE INAUGURALE
Interventi:
S.Eminenza Cardinale Camillo Ruini Vicario del Papa per Roma
Dott.ssa Marina Bellini
Prof. Daniele La Barbera
Prof. Massimo di Giannantonio
Dott.ssa Luce Marinetti

Ore 9.25 – Performances “Parole in libertà”

Ore 9.30 – Chairman: Piero Marrazzo
Lezione magistrale: Nicholas NEGROPONTE
“La rivoluzione tecnologica e il digital divide”

Ore 10.15 – Performances “Parole in libertà” e Coffee Break

Ore 10.30 – I PIONIERI DELLE NUOVE FRONTIERE
Olav OSTTVEIT
Enabling a Wireless Future
Marcello VENEZIANI
La forbice tra cultura e tecnologia
Andrea GRANELLI
Digital self: il nostro doppio in rete
Paolo ATTIVISSIMO
Storia del 21mo secolo, Volumi I e II: illeggibili
Bernardo PARRELLA
Futuri e futurismi della frontiera elettronica

Ore 12.00 – La parola al pubblico: dibattito senza rete

Ore 15.00 – PROIEZIONE DEL FILM DVD REVOLUTION OS

Ore 15.30 – SESSIONE POMERIDIANA
Chairman: Carlo Massarini

Ore 15.50 Performances “Parole in libertà

Ore 16.00 – Intervento del Ministro delle Comunicazioni Maurizio GASPARRI

Performances “Parole in libertà e Coffee Break

Ore 16.30 – ORWELLOPOLI: IL CORTILE GLOBALE
Emidio DIODATO
Comunicazione e politica internazionale: dalla propaganda al soft power
Lella MAZZOLI
Comunicazione e digital divide
Anna Carola FRESCHI
Società dell’informazione e trasformazioni della sfera politica
Helena VELENA
Dal manifesto della donna futurista al manifesto cyborg: gender, sessualità e nuove tecnologie

Ore 18.00 – La parola al pubblico: dibattito senza rete

Venerdì 5 dicembre 2003

Ore 9.00 SESSIONE PLENARIA MATTUTINA
Chairman: Tonino Cantelmi
Lezione magistrale: Alberto ABRUZZESE
“Fra disumanità e post-umano”

Ore 9.40 – PSICOPATOLOGIE DELLE REALTA’ VIRTUALI
Alberto SIRACUSANO
Il futuro del trauma: l’origine della psicopatologia che condiziona il comportamento online
Daniele LA BARBERA
L’impatto delle tecnologie avanzate sulla vita mentale

Ore 10.20 – Performances “Parole in libertà” e Coffee Break

Ore 10.40 – Massimo DI GIANNANTONIO
Emozioni virtuali e intelligenze artificiali
Diego DE LEO
I media ed il suicidio
Adolfo PETIZIOL
La meditazione, la solitudine, la comunicazione: condizioni esterne per la creatività
Giancarlo MAGNO
La psiche futura

Ore 12.00 – La parola al pubblico: Dibattito senza rete

Ore 15.00 – PROIEZIONE DEL FILM DVD REVOLUTION OS

Ore 15.30 – SESSIONE PLENARIA POMERIDIANA
IL FUTURO NELL’ARTE E NELLA CULTURA
Chairman: Antonio Gasbarrini
Filippo Maria FERRO
Le radici culturali del futurismo
come griglia interpretativa dell’era tecnologica (Avanguardie e psicopatologie. Una radice comune)
Matteo D’AMBROSIO
Dal futurismo alla letteratura informatica: modelli e strategie testuali
Simona CIGLIANA
Simultaneità e rete nella prefigurazione immaginativa di Marinetti

Ore 16.30 – Performances “Parole in libertà” e Coffee Break
0re 17.00 – Tatiana BAZZICHELLI
ACTIVISM-HACKING-ARTIVISM: Un progetto di arte transmediale e comunitaria
Maurizio CASTELVETRO
Dal Futurismo al Futuro
Antonio GASBARRINI
Arte digitale e terrorismo estetico: il Ground Zero dell’Avanguardia

Ore 18.00 – La parola al pubblico: Dibattito senza rete

Sabato 6 dicembre 2003

Ore 9.00 – SESSIONE PLENARIA MATTUTINA
Chairman: Annalisa Spiezie e Paolo Di Giannantonio
Lezione magistrale
Derrick DE KERCKOVE: “I linguaggi della mente e la tecnologia”
QUARTO, QUINTO, SESTO POTERE: QUALE FUTURO ?
Emilio CARELLI
Giornalisti nella rete Internet, blog, vlog, radio, televisione e cellulari: i canali e
le forme della comunicazione giornalistica
Arianna DAGNINO e Stefano GULMANELLI
Pop – War: Visioni aperte e libertarie nell’uso delle nuove tecnologie

Ore 10.20 – Performances “Parole in libertà” e Coffee Break

Ore 10.40 – Salvatore ROMAGNOLO
L’informazione online tra luoghi comuni e pregiudizi: l’illusione dei nuovi paradigmi
Walter MOLINO, Stefano PORRO
Disinformation Technology
Marina BELLINI
Uccidiamo il chiaro di luna: un delitto quasi perfetto
Fabrizio VAGLIASINDI
Comunicazione digitale e professioni

Ore 12.30 – La parola al pubblico: Dibattito senza rete

Ore 15.00 – PROIEZIONE DEL FILM DVD REVOLUTION OS

Ore 15.30 – SESSIONE PLENARIA POMERIDIANA
AVANGUARDIE E RETROGUARDIE NELL’ETICA DELLE NUOVE TECNOLOGIE. ASPETTI GIURIDICI
Chairman: Paolo Di Giannantonio
Barbara GUALTIERI
L’ipertesto: opera multimediale nell’intersezione fra innovazione tecnologica e vincoli della cultura tradizionale
Tommaso TOZZI
Ipertesti, interattività, multimedialità, rete e opera d’arte
Enrico BISENZI
Stato dell’arte dell’accessibilità dell’informazione in Rete con particolare riguardo al Web targato IT
Carlo INFANTE
Empatia per il web. La via ludico-creativa al futuro digitale

Ore 16.50 – Performances “Parole in libertà” e Coffee Break
Massimo MELICA
Il diritto nell’era digitale – le tutele del diritto nella comunicazione digitale
Marco STRANO
Dal cyberfuturismo al cybercrime

Ore 17.30 – La parola al pubblico: dibattito senza rete

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non pensare che abbiamo scelto questa formula per non rendere merito o prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto in alcuni casi l'abbiamo utilizzata nella convinzione che non aggiungesse valore al testo sapere a chi appartenesse la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.