FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Sua Maestà la pubblicità online

22 Aprile 2005

Sua Maestà la pubblicità online

di

L'advertising sui media tradizionali, anche sulla tanto amata televisione, deve cedere quote di mercato alla pubblicità del futuro, quella su Internet

La quota mondiale delle spese pubblicitarie dovrebbe scendere nel settore televisivo a vantaggio di Internet, questo quanto emerso da uno studio di ZenithOptimedia.

La quota di mercato occupata dall’advertising sulla televisione dovrebbe raggiungere, nel 2006, un picco pari al 37,9% in termini di spese pubblicitarie mondiali, per poi ritornare, però, al 37,8% entro il 2007, spiegano gli esperti di ZenithOptimedia, filiale di Publicis Group.

Anche i giornali e le riviste dovrebbero vedere la loro quota di mercato assottigliarsi notevolmente. I giornali dovrebbero finire l’anno con il 29,8% delle spese pubblicitarie mondiali, per poi scendere al 29,3% nel 2007.

Internet, invece, è in costante ascesa. Dovrebbe rappresentare circa il 3,8% delle spese pubblicitarie globali di quest’anno, per poi crescere ancora fino al 4,4% nel 2007.Va anche evidenziato che le spese pubblicitarie nette su Internet hanno visto una crescita del 21% nel 2004.

Per tutti i media, ZenithOptimedia anticipa importanti miglioramenti entro il 2007: una crescita del 5,4% delle spese pubblicitarie nel 2005 contro il 5,0% dell’anno precedente e porta le sue previsioni di crescita per il 2006 dal 5,8% al 6,5%, e per il 2007 sale ancora dal 5,8% al 6,1%.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.