FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Sant’Isidoro, probabile patrono di Internet

08 Maggio 2003

Sant’Isidoro, probabile patrono di Internet

di

Pare che ci siamo: il Vaticano si appresterebbe a nominare Sant’Isidoro di Siviglia, patrono di Internet.

Finalmente, quando il nostro computer sembra essere posseduto da spiriti demoniaci che non fanno funzionare come dovrebbero collegamenti e posta elettronica, sappiamo a che santo votarci per risolvere il problema.

Ci sono voluti tre anni di riflessione e consultazioni per arrivare a nominare chi avrà il compito di proteggere la Rete e chi ci lavora.
Lo ha rivelato il sito Christianity Today, citando fonti romane vicine al Papa.

Dunque, a niente e valso il risultato della consultazione online realizzata in due tranche dal sito Santiebeati, da noi citato in questa rubrica tempo fa.
Sant’Isidoro di Siviglia (che si era piazzato con un modesto risultato nel referendum online) ha sbaragliato concorrenti del calibro di San Gabriele Arcangelo, Sant’Alfonso de Liguori e San Giovanni Bosco.

Sembra che la scelta sia ricaduta sul vescovo di Siviglia vissuto tra il 560 e il 636 dopo Cristo, perché a lui si deve la stesura della prima enciclopedia del sapere. Inoltre, partiva avvantaggiato: nel 1999 era stato nominato protettore del Web dalla chiesa cattolica spagnola.

Adesso, come sulle automobili, anche sui bordi dei nostri monitor potremo attaccare la figurina del santo, magari con la dicitura: “proteggici dai virus e dai pirati informatici”.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.