Sono arrivati i NUOVI CORSI ONLINE!

e sono in offerta: usa il codice IMPARIAMO-15

Iscriviti subito e risparmia
Home
Sagem presenta il WA 3050: Pocket PC GPRS

13 Aprile 2001

Sagem presenta il WA 3050: Pocket PC GPRS

di

Il gruppo francese Sagem SA ha presentato oggi a Milano la gamma dei nuovi cellulari Sagem per il 2001. Gioiello di punta è stato il Pocket PC WA 3050, metà …

Il gruppo francese Sagem SA ha presentato oggi a Milano la gamma dei nuovi cellulari Sagem per il 2001.

Gioiello di punta è stato il Pocket PC WA 3050, metà PDA e metà cellulare. Il modello si presenta con una scocca color titanio con un ampio display (60×80 mm) per una risoluzione di 240×120 pixel con 16 livelli di grigio e retroilluminazione.
Dalla forma classica (scocca a trapezio, smussata negli angoli) pesa 198 gr, ed è fornito di un processore Arm 206 MHz con 16 MB di memoria espandibile. Piacevole e sottile il design.
Da segnalare in chiave positiva la filosofia del costruttore che ha voluto tenere separate, sia a livello hardware che software, le due parti centrali del terminale ibrido: funzionalità PDA e cellulare in un unico prodotto, ma indipendenti per evitare crash inaspettati e per meglio gestire gli upgrade disponibili.
Il terminale è dual band (GSM 900/1800) con degli ottimi benchmark di stand by e conversazione: rispettivamente 5 ore e 3 ore e 40 minuti (comunicati da Sagem).
Segni particolari, oltre alle funzioni PDA (“L’idea è quella di riunire le migliori caratteristiche di un PDA e quelle di un cellulare, in un unico apparato” ha dichiarato Philippe Hervé, Direttore Marketing) sono: Pocket Internet Explorer, WAP browser, POP3/IMAP4, sincronizzazione con OE.
Ma il WA 3050 non è solo questo…
– Sistema di scrittura
– Porta infrarossi con allaccio anche USB
– Vivavoce incoparato (buonissimo audio)
– Sincronizzazione della SIM
– Windows media Player (MP3,WMA)
– FAX incorporato
La scrittura, semplice e veloce, è disponibile in più di una modalità: si può disporre di una tastiera grafica che, unitamente alla penna (“stylus”), permette di digitare parole con una rapidità senz’altro soddisfacente. Oppure -sempre con l’ausilio dell’apposita penna- è possibile scrivere in maniera naturale: il software di riconoscimento interpreta e traduce la scrittura in caratteri digitali.

Entro maggio dovrebbe essere sul mercato italiano la prima versione, ad un prezzo di poco inferiore ai 2 milioni di lire, ma si dovrà attendere fino a settembre/ottobre per la versione definitiva (dotata di GPRS e con software in lingua italiana).

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non abbiamo scelto questa formula per prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto la utilizziamo quando pensiamo che non aggiunga valore al testo sapere a chi appartiene la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.