Home
Registrazione telematica per gli atti immobiliari

16 Novembre 2001

Registrazione telematica per gli atti immobiliari

di

I notai potranno trasmettere al Ministero delle Finanze gli atti relativi alla compravendita degli immobili, servendosi di modelli in formato elettronico.

Il decreto interdirettoriale delle Agenzie delle Entrate, del Territorio e del Ministero della Giustizia, recentemente approvato, che consentirà la trasmissione online degli atti notarili, completerà la disciplina dettata dal d. lgs. 9/00, in materia di procedure telematiche per la “registrazione, trascrizione e voltura degli atti relativi ai diritti sugli immobili”, dal successivo regolamento attuativo 308/00 e dal decreto interdirettoriale del 13 dicembre 2000.

Il sistema di trasmissione che i notati dovranno utilizzare si chiama Sister (Sistema interscambio territorio) ed è in funzione già dal 1998 per altri adempimenti quali, ad esempio, le visure catastali, le ispezioni ipotecarie e la contabilizzazione dei pagamenti.

I notai che avranno richiesto l’abilitazione e quindi ottenuto i codici segreti e le istruzioni necessarie, potranno predisporre il modello dell’atto di vendita di un immobile in formato elettronico, utilizzando il linguaggio standard XML (extensible markup language) e garantirne l’integrità e l’autenticità attraverso il sistema della chiave asimmetrica per la firma digitale dei documenti elettronici.

Prima di procedere alla trasmissione del modello, inoltre, i notai potranno procedere a un controllo formale, facoltativo, mediante il software fornito dall’amministrazione.

Attraverso il codice di autenticazione – prevede ancora il decreto – sarà possibile non solo inviare gli atti attraverso il sistema Sister, ma anche utilizzare tale sistema come un archivio, verificando in ogni momento lo stato di elaborazione dei modelli.

La procedura potrà essere utilizzata a partire dai primi di dicembre, anche se permarrà l’obbligo di deposito in Conservatoria di una copia cartacea dell’atto, fino a che tutti i notai non potranno utilizzare la firma digitale.

L'autore

  • Annarita Gili
    Annarita Gili è avvocato civilista. Dal 1995 si dedica allo studio e all’attività professionale relativamente a tutti i settori del Diritto Civile, tra cui il Diritto dell’Informatica, di Internet e delle Nuove tecnologie.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.