Home
Parte ASSOPROVIDER a tutela dei provider indipendenti

02 Agosto 1999

Parte ASSOPROVIDER a tutela dei provider indipendenti

di

Giovedì 29 luglio scorso si è formalmente costituita presso un notaio romano ASSOPROVIDER, Associazione Provider Indipendenti, che raccoglie i piccoli fornitori nazionali di accesso a Internet (non aderenti all’AIIP). Al momento si tratta di oltre 120 entità di ogni località italiana, destinate ad aumentare nel prossimo futuro. La prima uscita pubblica è prevista tramite un’apposita Conferenza Nazionale da tenersi a Roma nella prima metà di Settembre.

L’iniziativa prende spunto dalle recenti offerte di “Internet gratis” lanciate in Italia da grandi operatori telefonici. I quali riescono a guadagnare ugualmente grazie alle quote che Telecom Italia storna loro sulla base di specifici contratti di interconnessione. Una possibilità riservata ai soli operatori telefonici, e che crea enorme disparità tra le varie entità che oggi offrono connettività a Internet.

Per dar voce alla “rivolta”, tesa a fare corretta informazione sull’opinione pubblica nonchè ferma pressione sulle Autorità preposte, è prontamente stato attivato un animato forum di discussione online. Strumento che in breve ha consentito di coagulare le forze per dar vita ad ASSOPROVIDER. Obiettivo immediato è la soluzione di tali disparità in atto onde evitare la rapida chiusura di centinaia di aziende. Tra i progetti a più ampio respiro, lo sviluppo di un’accesso a Internet qualitativamente più elevato e diversificato a livello locale.

Questi solo alcuni dei provider direttamente coinvolti: Abaco e Ipernet (Torino), Grisnet (Aprilia), Livenet, NetFly e GeoNet(Napoli), Merlin Wizard (Milano), Sunstone (Canton Ticino), Yepa e LCNet (Roma).

Il forum online dei provider indipendenti: http://192.106.243.132/isp

Il sito Web in costruzione di ASSOPROVIDER: http://www.assoprovider.net

L'autore

  • Bernardo Parrella
    Bernardo Parrella è un giornalista freelance, traduttore e attivista su temi legati a media e culture digitali. Collabora dagli Stati Uniti con varie testate, tra cui Wired e La Stampa online.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.