FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Palm OS 6 sulla rampa di lancio

19 Novembre 2003

Palm OS 6 sulla rampa di lancio

di

Secondo le notizie di Palmsource, verso la fine del mese di dicembre, PalmOS 6 dovrebbe essere disponibile per lo meno per gli sviluppatori: vediamo le caratteristiche di un sistema operativo che dovrebbe diventare una pietra miliare

Sta per arrivare il momento delle prime anteprime di PalmOS 6, la nuova versione del sistema operativo più diffuso nei PDA, che Palmsource, lo spinoff di PalmOne, ovvero la fusione di Palm e Handspring, ha annunciato per dicembre 2003. Palm OS 6, noto con il nome di Sahara, è stato sviluppato dal team congiunto di Palm e dei collaboratori di Be Inc., la società acquisita lo scorso anno.

La rivoluzione di Sahara sta nel fatto che si tratta di un sistema operativo in grado di gestire nativamente le istruzioni macchina dei processori ARM e che quindi potranno sfruttare appieno le risorse dei nuovi device. La grande differenza sta nel fatto che la precedente versione di PalmOS era in grado di sfruttare i processori ARM attraverso un layer software che permetteva il funzionamento anche delle applicazioni realizzate per i vecchi processori.

La presenza di un layer software permetteva il funzionamento di tutta la montagna di programmi per Palm, ma sostanzialmente aveva la brutta caratteristica di rallentare la velocità delle macchine di un fattore pari ai sette decimi della velocità possibile. Questo ha fatto sì che la crescita della velocità da un processore al nuovo montato su PalmOS 5 è stato solo di tre volte e non di dieci volte come possibile tecnicamente.

PalmOS 6 conterrà a sua volta un layer software per permettere la compatibilità con le vecchie versioni di programmi, ma i programmi riscritti per il nuovo sistema operativo permetteranno di sfruttare appieno le risorse disponibili.

Ma vediamo le altre caratteristiche di PalmOS 6. Innanzitutto ci sarà la possibilità di utilizzare il display in versione Portrait o Landscape come già possibile per il nuovo Tungsten T3. Le potenzialità dei nuovi processori permetteranno finalmente il vero multitasking, una gestione migliorata della multimedialità e una maggiore protezione della memoria e dei processi, che nel concreto vuol dire maggiore stabilità. I miglioramenti riguarderanno anche la sicurezza, l’accesso alle reti WI-FI, la possibilità di utilizzare nativamente formati di file classici come quelli di Microsoft e Adobe e la disponibilità di client in grado di interfacciarsi con sistemi come Microsoft Exchange e Lotus Notes.

La tendenza di PalmOS è di diventare un Sistema Operativo sempre più vicino a quelli da scrivania per permettere una interazione completa con il mondo desktop e laptop da parte di palmari sempre più potenti e completi anche se in grado di essere veramente oggetti per il nomadismo informatico.

Ma quando vedremo i primi device con PalmOS 6 ? Forse in primavera dato che prima non ci sarebbero i tempi tecnici di sviluppo. In attesa conviene utilizzare gli strumenti delle nuove versioni 5.xx. I Palm compatibili con processore Arm potranno teoricamente essere upgradati al 6 salvo che la loro disponibilità di memoria non lo permetta. Per gli altri il problema upgrade diventerà praticamente impossibile.

L'autore

  • Vittorio Pasteris
    Vittorio Pasteris è un giornalista italiano. Esperto di media, comunicazione, tecnologia e scienza, è stato organizzatore dei primi Barcamp italiani e collabora con il Festival del giornalismo di Perugia.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.