Home
Opera attacca per vincere la battaglia del browser

06 Febbraio 2002

Opera attacca per vincere la battaglia del browser

di

Mentre la battaglia dei browser che aveva identificato il mercato Internet sul suo nascere sembra essersi conclusa con il trionfo di Internet Explorer su Netscape Navigator, è ripartita la sfida dei norvegesi di Opera che hanno lanciato la versione 6 del loro browser

Pochi conoscono la storia di Opera Software, che nasce da tre colleghi di Telenor, la Telecom norvegese che, sulla fine degli anni ’90 decisero di creare un browser leggero e facile da usare. È nata così la piccola software house che in pochi anni è riuscita a creare un navigatore in grado di crearsi la sua nicchia d mercato e di replicare il suo successo con molte versioni per i diversi sistemi operativi da Windows a Linux, da Mac a BeOS, tanto che alla fine del 2001 ne erano state scaricate 6 milioni di copie.

Ora Opera è arrivato alla sua versione 6, che mira, innanzitutto, a essere coerente con le specifiche tradizionali di velocità, accessibilità, piccola dimensione, possibilità di utilizzo da parte dei disabili. La nuova release ha diverse importanti novità; la prima e più evidente, è la possibilità di navigare in diverse finestre come per Explorer e Navigator. Una seconda, grossa novità, è nella disposizione e nel numero dei bottoni di navigazione che sono aumentati e possono essere facilmente personalizzati dagli utenti.

Gli stessi utenti possono personalizzare una personal bar contenente bookmark e strumenti di ricerca, altrettanto interessanti sono i personal panels, che ricordano gli analoghi strumenti di Navigator e Explorer. Per aumentare l’usabilità del browser gli utenti possono usare le diverse scorciatoie da tastiera, mentre continua la tradizione del browser norvegese in grado di ingrandire porzioni delle immagini riprodotte per una migliore visibilità.

La nuova release del prodotto è stata resa disponibile per la piattaforma Windows con il modello di business adware, già utilizzato dalla versione precedente, che permette l’utilizzo gratuito del software, salvo accettare la presenza di banner pubblicitari. Se l’utente desidera non essere disturbato dalle pubblicità può acquistare una licenza d’uso standard del prodotto senza banner che è necessaria anche per i prodotti per gli altri sistemi operativi.

La velocità di caricamento di Opera dall’hard disk è sempre inferiore ai suoi rivali, Internet Explorer e Netscape Comunicator. Superato il primo impatto legato all’interfaccia non standard, Opera stupisce per la sua robustezza e velocità di navigazione, decisamente unica nel panorama dei browser attuali. Il programma riproduce perfettamente tutte le pagine Internet senza particolari problemi, anche nel caso di contenuti diversi dall’HTML. Infatti, per assicurare la compatibilità con i plug-in installati a corredo degli altri browser, Opera si occupa di andare a verificare e autoinstallarsi i software necessari per navigare in contenuti particolari. Potete tranquillamente navigare siti in Flash o con contenuti multimediali senza particolari problemi.

Il browser ha integrati il programma per gestire la posta elettronica e i newsgroup, ma ora dispone anche di un client per l’instant messaging che permette di utilizzare la rete di server ICQ per cui direttamente dal browser è possibile chattare con il maggiore sistema di messaggistica Internet.
Anche Opera 6.0 è compatibile con tutti i gli attuali standard del mondo WWW come i CSS, XML, Java e Javascript; WML per visualizzare i siti WAP oltre a una cifratura a 128 bit e l’utilizzo dei protocolli SSL, HTTPS e TLS.

Per scaricare Opera

L'autore

  • Vittorio Pasteris
    Vittorio Pasteris è un giornalista italiano. Esperto di media, comunicazione, tecnologia e scienza, è stato organizzatore dei primi Barcamp italiani e collabora con il Festival del giornalismo di Perugia.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.