FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Negli Usa una pagina contro le stupidaggini via Internet

16 Luglio 2002

Negli Usa una pagina contro le stupidaggini via Internet

di

Avevamo già scritto di come il governo americano abbia iniziato una guerra contro le “stupidaggini” che corrono su Internet. Soprattutto contro quelle che possono recare danno a persone giocando sulla loro buona fede.

Così, le autorità corrono ai ripari contro le voci di attacchi bioterroristici a base di banane carnivore, campioni di profumo velenosi e altre amenità del genere.
Amenità che si muovono velocemente e si espandono su Internet alla velocità della luce, tanto da spingere il Centro di controllo delle malattie (CDC) del governo americano a creare una pagina internet interamente dedicata alla loro smentita.

Una delle preoccupazioni della popolazione americana è sapere se è vero che le banane importate dal Costa Rica provocano una malattia necrotizzante. Le richieste arrivano per colpa di un messaggio di posta elettronica che dice: “Molti arrivi di banane di provenienza Costa Rica sono state infettate dal batterio mangiatore di carne. Se avete mangiato banane nel corso degli ultimi due o tre giorni e notate febbre e un’infezione della pelle dovete recarvi dal vostro medico il più in fretta possibile”.

“L’infezione della pelle può distruggere fino a 3 centimetri di carne all’ora. Un’amputazione è sovente inevitabile ma a questa può subentrare la morte. Se vi trovate a più di un’ora da un ospedale, è consigliato di bruciare la prima parte di pelle infettata per rallentare la propagazione dell’infezione”.
Chi ha un’enciclopedia medica a casa, sa cosa vuol dire leggere una cosa del genere.

Ma sono anche di altra natura gli scherzi idioti che circolano sulla rete.
“In questi ultimi sei mesi – scrivono sul sito del CDC – circolano su Internet delle voci infondate che suggeriscono che fabbricanti americani di tamponi igienici aggiungono dell’amianto nei loro prodotti per provocare mestruazioni più abbondanti e vendere più tamponi”.

C’è un’altra stupidaggine che colpisce le donne. Secondo una voce che si propaga sulla rete, alcune donne sarebbero morte dopo aver inalato un campioncino di profumo ricevuto per posta. “Questi messaggi elettronici rivelano uno scherzo”, spiega il CDC.
Un altro scherzo consiste in un messaggio che rivela che è stata scoperta una versione mutante del virus HIV che si trasmette nell’aria.

Esistono, però, altre forme di presa in giro che toccano direttamente la buona fede dei consumatori e le loro tasche. Sono i messaggi elettronici, spesso costruiti con serietà, che propagandano rimedi infallibili o aiuti contro attacchi biologici. Èil caso dei rimedi contro il carbonchio. “I truffatori spesso seguono i grandi titoli di attualità, adattando le loro offerte per far emergere le paure dei consumatori”.

La pagina Internet contro gli scherzi e le truffe del CDC sta diventando una delle più popolari. “In un anno – spiega uno dei responsabili del CDC – ci aspettiamo di avere più di un milione di visitatori”.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.