Home
Millennium Centre governativo in Gran Bretagna

31 Dicembre 1999

Millennium Centre governativo in Gran Bretagna

di

Il governo inglese ha lanciato il Millennium Centre, sito Web con base a Londra che fornirà informazioni aggiornate sullo stato dei problemi legati al “millennium bug” sia in Gran Bretagna che nel resto del mondo. Il primo bollettino ufficiale è previsto per la giornata del 31 dicembre. Target primari del progetto sono, nell’ordine, gli ambiti ministeriali, i rappresentanti dei media e il pubblico. Altri centri similari e coordinati verranno implementati negli uffici governativi di Scozia, Nord Irlanda, Galles e altre regioni dell’isola. L’iniziativa non è altro che l’ultima in ordine di tempo avviata dalle istituzioni britanniche a fronte di possibili inconvenienti relativi al Y2K, incluso il recente malfunzionamento di 20.000 dispositivi per la convalida delle carte di credito.

Il sito si occuperà anche di fornire informazioni atte a chiarire “la realtà dalla fantasia”, a distinguere i problemi tecnici reali da quelli inventati, i tanto temuti effetti psicologici del Y2K. Per prevenire il propagarsi di notizie non verificate su presunti inconvenienti, ad esempio, diverse grosse aziende quali Volkswagen e Vauxhall chiuderanno temporaneamente i propri network interni di e-mail. Ciò anche per evitare la diffusione di scherzi di cattivo gusto e soprattutto di possibili virus. Riguardo quest’ultimo aspetto, il Millennium Centre britannico prevede una sezione specifica in aggiornamento continuo.

Maggiori dettagli: http://www.millennium-centre.gov.uk/

L'autore

  • Bernardo Parrella
    Bernardo Parrella è un giornalista freelance, traduttore e attivista su temi legati a media e culture digitali. Collabora dagli Stati Uniti con varie testate, tra cui Wired e La Stampa online.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.