RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
Microsoft vs Antitrust: dopo la sentenza accordo amichevole in vista?

02 Luglio 2001

Microsoft vs Antitrust: dopo la sentenza accordo amichevole in vista?

di

Sembra che lo scontro che ha tenuto con il fiato sospeso gli appassionati di tutto il mondo e che ha contrapposto Microsoft al governo americano, si chiuda con un “accordo amichevole”.

Grazie alla sentenza della corte d’appello che ha rovesciato (anche se in parte) il verdetto di primo grado, rinviando il caso di fronte a un nuovo giudice le posizioni sembrano più morbide.

Soprattutto quelle del governo se è vero, come riporta un’agenzia AFP, che un responsabile del dipartimento antitrust (rigorosamente anonimo) ha dichiarato che il dipartimento sarebbe disponibile a un accordo amicale.

Palla colta al balzo dalla Microsoft che con Bill Gates, dagli schermi della ABC, dichiara che “un lungo processo con le spese che implica non è buono per nessuno” e che sono “favorevoli all’idea di un accordo amichevole”.

“Arriveremo fin dove è possibile – ha aggiunto Gates – Se non sarà possibile, toccherà a un nuovo giudice della corte distrettuale prendere in carico il caso e farlo andare avanti”.

La Corte d’appello federale di Washington ha cassato il giudizio di primo grado che prevedeva la divisione in due dell’azienda di Redmond.
Sui tre principali punti di accusa contro Microsoft, i giudici della Corte d’appello hanno ritenuto che solo uno avesse fondamento e cioè che il gruppo ha usato pratiche aggressive e anticoncorrenziali per mantenere il suo monopolio sul mercato dei sistemi operativi.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.