FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Microsoft toglie una funzione discussa a Windows XP

29 Giugno 2001

Microsoft toglie una funzione discussa a Windows XP

di

Vigilia travagliata per il sistema operativo Windows XP, il “pupillo” di casa Microsoft.
L’azienda di Redmond, secondo quanto racconta il Wall Street Journal citato dalla AFP, avrebbe rinunciato a introdurre una funzione molto contestata.

Questa funzione ha il compito di proporre link a siti Web all’insaputa dei proprietari di questi siti.
Questa funzione, chiamata “Smart Tags”, propone automaticamente link verso siti scelti da Microsoft quando Explorer, integrato dentro il sistema operativo, incontra determinate parole.

Le parole chiave possono essere nomi di cantanti, imprese o squadre sportive. Questi link, come dicevamo, si attivano all’insaputa dei proprietari del sito sul quale si trova l’utilizzatore e incoraggiano quest’ultimo ad abbandonare il sito per andare su quello suggerito da Smart Tags.

Naturalmente ha provocato reazioni e critiche, la principale delle quali è che Microsoft – attraverso Windows che equipaggia 9 PC su 10 – attirerebbe così gli internauti verso propri siti e servizi Internet.

“Non abbiamo tenuto conto delle legittime preoccupazioni dei fornitori di contenuti – dichiara al giornale Jim Allchin, vice presidente del gruppo incaricato di Windows e Explorer – rispetto ai benefici che Smart Tags può apportare all’utilizzatore”.

E per questo motivo propone alle parti di sedersi insieme a loro per discutere i problemi.

Windows XP, lo ricordiamo, sarà lanciato il 25 ottobre con grandi ambizioni e grandi spese, visto che la campagna pubblicitaria costerà 1 miliardo di dollari coperti in parte da Microsoft e in parte da altre imprese del settore come Intel.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.