REGALA UN CORSO

È facile ed è un modo di dire: segui i tuoi sogni, credo in te!

Scopri come fare in 3 passi
Home
Media indipendenti in Yugoslavia e Bosnia col supporto della UE

27 Dicembre 1999

Media indipendenti in Yugoslavia e Bosnia col supporto della UE

di

La Commissione Europea ha deciso di stanziare 5 milioni di Euro per la ricostruzione del settore dell’informazione nella Repubblica Federale di Yugoslavia e in Bosnia-Herzegovina. Ciò anche a fronte di sempre più frequenti pressioni e interventi censori nei confronti dei media indipendenti in Serbia da parte delle autorità locali. Tra queste, le recenti e salate multe a quotidiani, tipografie, emittenti televisive per aver diffuso le opinioni dell’opposizione politica.

Il programma della UE per la Yugoslavia partirà con il sostegno economico necessario all’implementazione di una tipografia indipendente e alla ricostruzione della TV statale in Montenegro. Per quanto concerne la Bosnia-Herzegovina s’inizierà col dar vita alla Independent Media Commission, la quale ha già diffuso una serie di linee-guida comportamentali per le trasmissioni radiotelevisive e sta lavorando alla creazione di una sorta di codice deontologico per i giornalisti della carta stampata. Altri fondi verranno stanziati per l’attività dell’Open Broadcast Network, rete di stazioni TV indipendenti dediti esclusivamente all’informazione locale.

L'autore

  • Bernardo Parrella
    Bernardo Parrella è un giornalista freelance, traduttore e attivista su temi legati a media e culture digitali. Collabora dagli Stati Uniti con varie testate, tra cui Wired e La Stampa online.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.