FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
L’amore su Internet

24 Febbraio 2006

L’amore su Internet

di

Secondo uno studio, il numero di internauti che chattano su Internet alla ricerca di un partner per la vita è in aumento

Internet figura tra i primi posti come terreno fertile per incontrare e conoscere, se non proprio l´anima gemella, un compagno con cui instaurare una relazione duratura. E´ quanto è emerso durante l´XI edizione del Congresso della Società Italiana di Psicopatologia, in corso a Roma.

Secondo il parere di Daniele La Barbera, direttore della clinica psichiatrica dell’Università di Palermo, l´incremento annuo di relazioni nate da rapporti virtuali (per mezzo di siti P2P per scambio di file multimediali, chat, newsgroup e blog) è del 20-30%.

Questo nuovo modo di instaurare rapporti e relazioni sta aumentando sempre più, tanto che si calcola che nel 2025 il 30% delle coppie occidentali sarà formato da uomini e donne che hanno avuto il primo incontro in Rete.

Benché siano 3 milioni gli italiani che chattano, non esiste né una fascia di età che spicchi rispetto alle altre, né un ceto sociale caratterizzato da un maggior flusso di individui alla ricerca di un compagno per la vita. Internet, dunque, abbraccia qualsiasi soggetto: uomini, donne, ragazzi e soggetti più maturi.

Si tratta, in ogni caso, di diverse tipologie di personaggio: i semplici curiosi, gli introversi che si rifugiano in un mondo virtuale per problemi di comunicazione e persone che si servono della chat per riprendere dei contatti dopo un momento difficile. Una sorta di cura.

I pericoli che possono derivare da questa comunicazione virtuale sono, però, molti.

I blog, ad esempio, sono sempre più spesso il luogo di nuove conoscenze, perché da questi siti che si parte da interessi comuni, talvolta anche patologici. Ne sono un chiaro esempio i blog di anoressici in costante crescita e rischiosi, perché il dialogo tra persone che soffrono dello stesso disturbo può portare ad un peggioramento della patologia stessa.

Un altro fenomeno allarmante, e in aumento, è la rapidità con cui i rapporti stabili, come un matrimonio, finiscano a causa della nascita di relazioni virtuali. Infine, c´è anche il rischio di perdere il contatto con la realtà, con il mondo reale che non sempre è luminoso e incoraggiante, ma sicuramente è “vero”.

Internet, insomma, è una lama a doppio taglio. È una fonte inesauribile di novità ed è stimolante, ma sa anche essere molto pericoloso.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.