Home
La pirateria informatica è costata 3,2 miliardi di dollari ai produttori di videogiochi

08 Marzo 1999

La pirateria informatica è costata 3,2 miliardi di dollari ai produttori di videogiochi

di

La pirateria informatica, nel 1998, è costata, ai soli produttori di videogiochi, 3,2 miliardi di dollari. I Paesi nei quali si sono prodotti più copie illegali sono la Cina, il …

La pirateria informatica, nel 1998, è costata, ai soli produttori di videogiochi, 3,2 miliardi di dollari. I Paesi nei quali si sono prodotti più copie illegali sono la Cina, il Paraguay, la Tailandia e la Malesia.

Le cifre, diffuse dalla Interactive Digital Software Association, non tengono conto della pirateria online, cioè dei software piratati e distribuiti via Internet.

Il Paese dove si registrano le perdite più consistenti è la Russia dove l’anno scorso sono stati venduti videogiochi contraffatti per 2,4 miliardi di dollari. In Russia circa il 97% dei videogame è rappresentato da copie pirata. Seguono il Messico dove sono stati persi 1,7 miliardi di dollari, la Cina con 1,42 miliardi e Hong Kong, 1,12 miliardi.

Anche in Tailandia il mercato del software pirata e fiorente: quasi il 93% dei videogiochi in circolazione è piratato e i prezzi sono particolarmente bassi: circa 0,70 dollari a copia.

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non abbiamo scelto questa formula per prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto la utilizziamo quando pensiamo che non aggiunga valore al testo sapere a chi appartiene la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.