Home
La pesca facile

23 Gennaio 2001

La pesca facile

di

“Chi dorme non piglia pesci!”. Adesso si può dormire, grazie all’aiuto di apparati digitali in grado di “cercare” i pesci.

In soccorso dei pescatori provetti che vogliono rendere immediatamente produttiva la loro “calata a mare”, Matsushita (Panasonic) insieme alla Honda Electronics ha sviluppato un sonar digitale.

Costa appena 250 mila lire questo “fish finder”, il FJ-LGF1, un apparecchio compatto e digitale per l’individuazione dei pesci.
Grazie a questo nuovo prodotto, il pescatore può individuare la grandezza, l’aspetto e la profondità cui si trova il pesce, sotto forma di dati grafici, in un raggio da due a 70 metri.

Un allarme, inoltre, permette di essere avvertiti quando viene avvistata una possibile preda.
Il nuovo prodotto della Panasonic è concepito per essere utilizzato da una larga fascia di clientela: è facile da trasportare, si usa schiacciando un solo bottone, pesa solo 415 grammi (pile incluse) e sarà disponibile per l’inizio del mese di marzo.

Il mercato della pesca in Giappone, rappresenta più di 3.600 miliardi di lire e la pesca rappresenta il principale passatempo per 20 milioni di giapponesi.

A dire il vero, di guai ambientali nel mare, i giapponesi ne hanno fatti parecchi. Speriamo che utilizzando questo prodotto non distruggano definitivamente le specie in pericolo.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.