Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
La NIPC non è in grado di fermare i pirati informatici

24 Maggio 2001

La NIPC non è in grado di fermare i pirati informatici

di

Un’agenzia dell’FBI incaricata di coordinare la lotta contro i pirati informatici si è mostrata incapace di fornire in tempo le informazioni necessarie per contrastare gli attacchi.
Ne parla in un’agenzia l’AFP citando un rapporto parlamentare.

Il rapporto realizzato dall’organismo del Congresso incaricato delle inchieste (General Accounting Office), indica che il Centro di protezione dell’infrastruttura nazionale (NIPC) soffre di mancanza di personale e di specialisti e che le diverse agenzie di sicurezza mancano di coordinazione.

“La NIPC sovente non è in grado di fornire in tempo le informazioni sulle minacce o gli allarmi provocati da attacchi imminenti”, è scritto sul rapporto.

Secondo questo documento, “un problema importante è che il ruolo e le responsabilità del NIPC non sono stati pienamente definiti”.
Ronald Dick, nuovo direttore del NIPC, ha ammesso che l’agenzia soffrirebbe di mancanza di personale e di coordinazione.

Ha anche indicato che la NIPC avrebbe aiutato a prevenire circa 1.600 attacchi contro istituzioni finanziarie e permesso l’arresto di tre membri di una rete russa di pirati informatici.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.