Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
La Cina vuole il primato mondiale nell’informatica

21 Gennaio 2002

La Cina vuole il primato mondiale nell’informatica

di

Anche il primo ministro cinese ha un sogno, come Martin Luther King, Kennedy e Berlusconi: diventare il dominatore del mondo tecnologico.

L’idea può apparire balzana, ma se si pensa al potenziale cinese la prospettiva può far sudare freddo a molti.
Zhu Rongji, primo ministro cinese ha dichiarato due settimane fa che la Cina e l’India potrebbero dominare il mercato mondiale delle tecnologie dell’informazione se mettessero insieme le loro forze nel campo dei computer e dei programmi.

“Voi siete il numero uno in termini di software – ha spiegato il primo ministro cinese a dirigenti dell’industria indiana mentre era in visita nella città di Bangalore – noi siamo il numero uno in termini di materiale”.

Dunque, se uno più uno fa due, mettiamoci insieme e domineremo il mondo.
“Se noi combiniamo software e materiali – ha continuato durante la visita Zhu Rongji – diventeremo in numero uno mondiale”.

Se così fosse, accadrebbe una vera rivoluzione: l’Occidente ricco che per funzionare deve dipendere da paesi come l’India e la Cina, fino ad oggi bistrattati, semplicemente temuti o blanditi.

Per far capire che fa sul serio, il primo ministro cinese ha dato l’assenso all’apertura in Cina di un ufficio di Infosys, l’azienda di punta delle tecnologie dell’informazione in India.

Qui nasceranno i nuovi colossi che prenderanno il posto di IBM e Microsoft?

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.