Home
Itsy, il primo computer palmare su Linux, da Compaq

18 Giugno 1999

Itsy, il primo computer palmare su Linux, da Compaq

di

Linux colpisce ancora. Stavolta “camuffato” in un minicomputer tascabile chiamato Itsy. In quel di Palo Alto, i laboratori di ricerca della Compaq Computer hanno messo a punto il prototipo (meglio, 75 esemplari) di un apparecchio “handheld” leggermente più piccolo dell’affermato PalmPilot. Il minicomputer girerà su una versione modificata del noto sistema operativo “alternativo”.

L’ennesimo successo di Linux, a dimostrazione dell’ampia versatilità anche in questo specifico ambito di ricerca che, secondo alcuni esperti, sarebbe poco adatto al sistema open source. Non a caso sempre Linux sta per essere impiegato anche in sistemi per “piccoli client” poi connessi a un server centrale (ci starebbe lavorando perfino AOL), oltre che nei decodificatori TV che tipicamente necessitano di snelle funzioni operative.

Con uno schermo a contatto (320×200 pixel) e pochi pulsanti essenziali, Itsy funge da segretaria digitale tuttofare (e-mail inclusa) e consente perfino di giocare al popolare videogame Doom. Altre caratteristiche: processore da 200 MHz, microfono, speaker e porta a raggi infrarossi. Il tutto secondo un sistema “rock ‘n’ scroll”, nella definizione della stessa Compaq.

L’apparecchio non verrà lanciato sul mercato, essendo considerato soltanto come un prodotto adatto “all’esplorazione delle future possibilità nell’ambito dei computer tascabili e indossabili”.

Il progetto Itsy: http://www.research.digital.com/wrl/itsy/

L'autore

  • Bernardo Parrella
    Bernardo Parrella è un giornalista freelance, traduttore e attivista su temi legati a media e culture digitali. Collabora dagli Stati Uniti con varie testate, tra cui Wired e La Stampa online.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.