Home
Intel inventa un chip che integra le funzioni di telefono e PDA

22 Maggio 2001

Intel inventa un chip che integra le funzioni di telefono e PDA

di

Il numero uno mondiale dei microprocessori, l’americana Intel ha reso noto di essere riuscita a realizzare un chip che integra le funzioni di un telefono portatile e di un PDA, permettendo, così, di fabbricare apparecchi più piccoli e veloci.

Una nuova tecnologia, che permette di associare il microprocessore, cervello del computer, la memoria flash, per registrare i dati e i circuiti analogici di comunicazione su un solo supporto di silicio.

Una novità che permetterà un solo processo di fabbricazione, al posto delle tecnologie attuali che bisognano di fabbricazioni separate e specifiche per ogni componente (microprocessore, memoria, circuiti telefonici).

Come la nuova tecnologia al carbonio di IBM, questa realizzazione di Intel apre le porta alla concezione e realizzazione di apparecchi mobili di comunicazione e accesso a Internet sempre più piccoli, ma con maggiori funzioni (telefono e computer tascabile).

Più piccoli sono, meno consumano pur avendo una frequenza di lavoro che arriva fino a un gigahertz, con un risparmio di batterie.

Con questa scoperta, Intel amplia il suo ventaglio di produzioni diversificandosi, pur mantenendo i tre quarti della propria attività incentrati sui microprocessori per personal computer.

Una diversificazione delle attività che dovrebbe portare nuova linfa nelle casse del gruppo, visti i non brillanti risultati di quest’anno, dovuti anche alla crisi del settore informatico nel suo complesso.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.