RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
In ritardo le soluzioni server a 64 bit

17 Dicembre 2001

In ritardo le soluzioni server a 64 bit

di

Le soluzioni a 64 bit per i server ad alte prestazioni tardano ad arrivare, ma in IBM assicurano che presto arriveranno i primi prodotti e durante attesa bisogna passare per alcune tappe obbligate

Il mercato dei server ad alte prestazioni è un mondo ancora molto oscuro e decisamente diverso da quello consumer. Questo mercato è in attesa delle soluzioni a 64 bit che dovrebbero ridare slancio all’intero settore, ma l’attuale crisi dei mercati ha fatto saltare tutti i piani. Intel, in questo scenario di transizione, ha recentemente rilasciato il processore ad alte prestazioni IA-32 Intel Xeon MP, un prodotto ancora a 32 bit, ma che porta agli estremi le caratteristiche di questa classe di chip. IBM ha immediatamente rilasciato il server eServer x360 basato proprio su questa tecnologia.

IBM ha presentato i primi server basati su CPU Intel che integrano il processore IA-32 Intel Xeon MP T e la tecnologia IBM Enterprise X-Architecture T. Il nuovo modello eServer x360 segna così il debutto del chipset IBM XA-32 che impiega le tecnologie Copper chip e Silicon-on-Insulator derivate dai mitici mainframe. IBM eServer xSeries 360 racchiude la potenza di elaborazione di 4 processori. Il bus frontale da 400MHz offre una larghezza di banda di memoria quattro volte superiore rispetto ai modelli precedenti. Sul fronte dei sistemi operativi, il modello IBM eServer xSeries 360 supporta le applicazioni e i sistemi operativi Microsoft, Linux e Novell NetWare. Tuttavia, la tecnologia a 32 bit non esclude un’apertura verso il futuro. Le attuali architetture rappresentano una tappa obbligata verso le tecnologie a 64 bit più evolute.

“Tre anni fa IBM aveva deciso di progettare server che fungessero da ponte fra le attuali applicazioni Intel a 32 bit e i sistemi basati sulla futura tecnologia dei processori Intel Itanium. Oggi IBM non solo commercializza server basati sul processore Intel Foster, ma con Enterprise X Architecture offre ai clienti un percorso chiaro verso la nuova generazione di processori Intel Itanium, i McKinley” ha dichiarato Susan Whitney, General Manager IBM eServer xSeries.

Per maggiori informazioni

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.