Home
In Europa per i tombini

05 Giugno 2014

In Europa per i tombini

di

D’accordo gli ideali e le grandi visioni storiche, a patto che si preveda lo spazio per una competenza almeno accettabile.

Ha suscitato giustamente grandi entusiasmi l’apertura di Montecitorio agli hacker buoni per lavorare sul patrimonio di open data della pubblica amministrazione. Qualcosa si è mosso nella direzione migliore.
A livello nazionale. In Europa, smaltito il frastuono elettorale, mi imbatto durante una ricerca nella pagina del sito dell’Unione relativa all’accordo politico per abbattere i costi di installazione della banda larga, che affronta quattro problemi fondamentali:

Assicurare che ogni edificio nuovo o ristrutturato sia broadband-ready; aprire l’accesso a costi e condizioni ragionevoli a condotte, tombini, tubature, armadietti, torri, installazioni di antenna; mettere fine alla carenze di coordinamento dei lavori di ingegneria civile e consentire a qualsiasi operatore di rete di negoziare accordi con altri fornitori di infrastruttura; semplificare la burocrazia dei permessi con la garanzia di una risposta entro sei mesi.

Che si sia votato o non votato, e se sì da che parte, diventa improvvisamente questione secondaria. Se sei mesi per ottenere (o sapere di non avere) un permesso sono una semplificazione. E se non è possibile aprire l’accesso ai tombini a meno che l’Unione emani una direttiva. Non dico un sindaco, ma basterebbe un governo nazionale.
Mentre leggo appare una finestra supplementare: la richiesta di partecipare a un sondaggio. Da cittadino europeo mi presto alla bisogna. Qui sotto appare la pagina relativa alla prima domanda. Si noti l’invito a dare retta all’istinto e impiegare al massimo cinque minuti.
L’organismo che legifera sulla banda larga concepisce, progetta, implementa e comunica attraverso Internet in questo modo. Allora i conti non tornano, e non c’entra l’astensionismo.

Sondaggio europeo

Ed è solo il ventidue percento del totale.

L'autore

  • Lucio Bragagnolo
    Lucio Bragagnolo è giornalista, divulgatore, produttore di contenuti, consulente in comunicazione e media. Si occupa di mondo Apple, informatica e nuove tecnologie con entusiasmo crescente. Nel tempo libero gioca di ruolo, legge, balbetta Lisp e pratica sport di squadra. È sposato felicemente con Stefania e padre apprendista di Lidia e Nive.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.