RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
In arrivo le tecnologie multi-wireless

21 Marzo 2003

In arrivo le tecnologie multi-wireless

di

Presto sul mercato dispostivi mobili in grado di usare diverse modalità di connessione per scavalcare il problema standard e sfruttare le specificità di ogni tecnologia di trasmissione

Tra tutti i cellulari e palmari in commercio nessuno è ancora abbastanza flessibile da poter usare tutte le tecnologie di connessione attuali. Al CTIA Wireless 2003, in corso a New Orleans in questi giorni, Texas Instruments ha presentato un progetto di cellulare che possa collegarsi con tre diverse tecnologie wireless di connessione.

Non è la prima proposta in questo senso, ma il valore aggiunto di questa tecnologia starebbe soprattutto nella capacità di contrastare fenomeni di interferenza tra connessioni. Il problema è emerso per esempio tra Wi-Fi e Bluetooth, che operano sulle stesse onde radio: un dispositivo che le integri può creare dei conflitti tra i dati. Il nuovo sistema risolverebbe questo problema con una soluzione tecnica innovativa che interviene sul circuito interno del cellulare.

Anche se restano dubbi sulla possibile fortuna di sistemi multiconnessione più complessi e quindi più difficili da adottare per l’utente finale, molte compagnie stanno investendo sulla multiconnesione: Hewlett-Packard con il Pocket Pc iPaq 5455 che include sia Bluetooth che la porta infrarossi. Lo Zaurus SL-5600, invece, usa sia il Wi-Fi che diversi network telefonici tra cui CDPD e in prospettiva 1xRTT di Verizon e GPRS.

Intanto Motorola sta lavorando al terminale definito “multi-mode”, che dovrebbe integrare Bluetooth, GSM e IDEN (Integrated Dispatch Enhanced Network) utilizzato da Nextel Communications negli USA.

Texas Instruments ha invece voluto introdurre il concept del “tri-wireless personal digital assistant”, un terminale che abbia tre funzioni di collegamento che integrano insieme sia la WLAN locale come il Wi-Fi, sia Bluetooth e GSM/GPRS.

Questo permetterebbe di svolgere simultaneamente diverse funzioni come telefonate, Web browsing, acquisiti online, transazioni, stampa di documenti. Se l’utente riesce a fare tutto contemporaneamente, viene da dire!

Il nome del nuovo prodotto di Texas Instruments (TI) è Wanda, che sta per Wireless Any Network Digital Assistant. Richard Kerslake di TI afferma che questa soluzione permetterà agli utenti di poter gestire una vera mobilità, ottimizzando i tempi di lavoro tramite computer palmari con prestazioni di connessione migliori.
Il problema, tuttavia, secondo gli analisti è che gli utenti reputano troppo confuso il mercato dei palmari e stentano a riconoscere gli oggetti migliori per le proprie esigenze. Quindi il rischio è che questo resti un prodotto di nicchia. Gli utenti non conoscono, non sono tenuti a conoscere e non sono interessati a conoscere le distinzioni tra le diverse modalità di connessione e le diverse tecnologie di rete. Metterle tutte in un solo dispositivo senza che complichino l’uso, non è cosa semplice.

Certamente, inoltre, non sarà un dispositivo economico, perché far stare tutto in un solo oggetto di dimensioni ridotte non è semplice e anche le batterie saranno un problema di costi. Il Wi-Fi le consuma infatti molto velocemente.

Texas Instruments annuncia che Wanda sarà pronto per essere prodotto nel prossimo mese e passeranno almeno sei mesi prima che sia messo in commercio.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.