OFFERTA DEL GIORNO

Machine Learning con Python in ebook a 6,99€ invece di 24,99€

Risparmia il 72%
Home
Il Pentagono dice sì al Wi-Fi

07 Febbraio 2003

Il Pentagono dice sì al Wi-Fi

di

I costruttori di apparecchiature Wi-Fi dovranno però dotare i loro prodotti di una tecnologia che eviti interferenze coi radar.

Accordo raggiunto tra il Pentagono e i produttori americani di apparecchiature wireless per evitare interferenze con i radar del ministero della Difesa americano.

Secondo i termini dell’accordo, i produttori dovranno inserire nei prodotti wireless una tecnologia che ricerca i radar militari che operano su frequenze simili e interviene automaticamente per evitare interferenze.

In cambio, il Pentagono favorirà il raddoppio delle frequenze commerciali disponibili per l’Internet wireless. Il direttore del settore legislazione di Intel, Peter Pitsch, ha detto che “è stato raggiunto un buon compromesso tra la sicurezza nazionale e gli interessi dei produttori di apparecchiature wireless”. Simile il commento del Pentagono: “L’accordo permetterà alle industrie di continuare a crescere e competere sul mercato, senza creare problemi al ministero della Difesa”. Ed Tomas, della Federal Communications Commission, ha sottolineasto che “l’accordo è buono sia per il Pentagono sia per le industrie”.

Il problema delle interferenze era stato sollevato da alcuni ufficiali dell’esercito, preoccupati da possibili interferenze tra gli hot spot Wi-Fi e i radar che operano su frequenze simili. La tecnologia che sarà sviluppata secondo i termini dell’accordo farà aumentare di qualche dollaro il prezzo dei dispositivi wireless, ma eviterà il blocco totale del Wi-Fi da parte del Pentagono.

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non pensare che abbiamo scelto questa formula per non rendere merito o prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto in alcuni casi l'abbiamo utilizzata nella convinzione che non aggiungesse valore al testo sapere a chi appartenesse la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.