FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Il mondo nell’anno 2030: Il globo di Shanghai

27 Aprile 2001

Il mondo nell’anno 2030: Il globo di Shanghai

di

Un romanzo anomalo, che parla di globalizzazione e di futuro. E che si può leggere solo su Internet

Paolo Borzatta e Valeria Viganò sono gli autori di un originale romanzo sul mondo globalizzato, ambientato nel 2030: Il globo di Shanghai. Due parole sugli autori: Borzatta è un consulente di strategia aziendale di grande esperienza, Viganò una scrittrice affermata, che ha pubblicato racconti e romanzi per diverse case editrici.

Non cercate Il globo di Shanghai nelle librerie ma in Rete, infatti il romanzo, in 20 puntate, è scaricabile solo su Internet.

La trama è lineare: uno studente universitario deve fare una tesi di laurea sulla globalizzazione e per questo, come in un bildungsroman ottocentesco, compie un certo percorso, in cerca di informazioni utili per la sua tesi, e quindi dissertando di problematiche economiche, ma incrociando anche nel corso della quête persone, luoghi, cose “formative” per la sua anima, e quindi nel romanzo si traccia anche un profilo dell’uomo al tempo della globalizzazione, dal punto di vista antropologico e filosofico.

Questo romanzo è stato ad ogni modo l’occasione per gli autori per ragionare liberamente sulla globalizzazione stessa e per prefigurare, sulla base delle premesse socio-economiche attuali, la situazione dell’Italia del 2030, che nel romanzo ha perso, per così dire, la sfida della mondializzazione e si trova in una difficile congiuntura socio-economica, mentre nel frattempo paesi come la Cina sono venuti prepotentemente alla ribalta sulla scena mondiale, sfruttando i principi propri della globalizzazione.

Paolo Borzatta spiega così le ragioni del romanzo: “Quando ho deciso di scrivere, con Valeria Viganò, questo romanzo (perché di romanzo si tratta) avevo ben chiaro il mio obiettivo. Desideravo tentare di attirare l’attenzione degli imprenditori, dei manager, dei consulenti e degli studenti di management, dei politici, ma anche di un più grande pubblico interessato alle sorti del nostro paese, su questi temi. Ho anche pensato che un ennesimo saggio a poco sarebbe servito. Già molti ne sono stati scritti e ben più autorevoli. Volevo invece provare a far riflettere, almeno per un attimo, su dove andremo a finire se continuassimo così”.

Lo stile è sicuramente piacevole, godibile, e i contenuti spesso sono un ottimo spunto di riflessione; nel sito c’è anche un Forum, in cui i lettori possono esprimere pareri e opinioni, o indirizzare domande agli autori.

Si veda anche il sito web del romanzo

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.