REGALA UN CORSO

È facile ed è un modo di dire: segui i tuoi sogni, credo in te!

Scopri come fare in 3 passi
Home
Il libro, ultima frontiera della pirateria informatica

05 Settembre 2001

Il libro, ultima frontiera della pirateria informatica

di

Un nuovo fronte si è aperto nel campo della pirateria informatica. Non solo il software è nelle mire dei pirati, adesso la nuova preda è il libro.

La denuncia parte con forza dalla società inglese Envisionnal che, in un recente studio, conferma che questo fenomeno potrebbe prendere proporzioni simili a quello conosciuto dall’industria musicale se non verranno presi, anche in questo campo, adeguati provvedimenti.

Secondo lo studio, sarebbero circa 7 mila i libri che circolano senza autorizzazione sulla rete. Libri che vengono “piratati” sostanzialmente in due modi.
Il primo, altro non è che far saltare le protezioni, insomma “craccare” come si dice in gergo, le pubblicazioni elettroniche protette con i software e rendere così disponibili le opere.

Il secondo modo, più tradizionale, consiste nell’utilizzare gli scanner di ultima generazione per digitalizzare le opere cartacee.
In questo modo, i libri sono resi in forma elettronica e più facili da distribuire e copiare.

I libri più amati dai pirati, sempre secondo il rapporto, sarebbero quelli di fantascienza e del fantastico.
Gli autori più bersagliati sono JK Rowling, Stephen King, John Grisham, Irvin Welsh e Tom Clancy.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.