FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Il Dubai con Internet rivoluziona la pubblica amministrazione entro il 2001

06 Aprile 2000

Il Dubai con Internet rivoluziona la pubblica amministrazione entro il 2001

di

Un progetto che ha della follia: entro il 2001, Dubai conta di trasformare radicalmente la sua amministrazione. E per farlo userà Internet.

L’emirato del Dubai ha annunciato il lancio di un progetto per rivoluzionare i suoi servizi pubblici e gli alti funzionari pubblici che rifiuteranno di adattarsi al “governo elettronico” saranno giubilati.

“Lanciamo un programma per espandere a fondo Internet e trasformare l’amministrazione pubblica in un governo elettronico – ha dichiarato con convinzione il ministro della Difesa, Mohamed Ben Rached Al-Maktoum – destinato a ridurre le spese dello stato e alleggerire il peso amministrativo”.

Una riforma che somiglia a un cataclisma per l’amministrazione del paese. “Agli alti funzionari che resisteranno a questa rivoluzione o che rifiuteranno di cooperare – ha aggiunto Sheikh Mohamed, principe ereditario del Dubai – diremo loro grazie e saranno silurati”.

Battezzato “e-governmentAdubai”, il progetto supervisionato personalmente dal principe dovrà essere realizzato nei prossimi diciotto mesi e cioè prima della fine dell’ottobre 2001.
“Vogliamo soprattutto essere sulla stessa lunghezza d’onda (dell’Occidente) che procede con una velocità vertiginosa – ha detto il principe Mohamed – Tutti i ministeri e le amministrazioni a Dubai dovranno sbarazzarsi progressivamente della cartaccia per adottare il sistema elettronico”.

I dipartimenti dell’immigrazione e del traffico saranno i primi a essere sottoposti a questa operazione di lifting con la realizzazione di siti Internet per servire il pubblico.

Dopo aver stimato a 500 mila la popolazione di utenti Internet solo a Dubai, il principe Mohamed ha indicato ancora una volta che il “governo elettronico sarà instaurato, i costi delle operazioni amministrative saranno ridotti di almeno il 10 %”.

Il Dubai, ha poi aggiunto il principe, farà appello a esperti di aziende specializzate nell’elettronica come Microsoft, IBM, Oracle, Ericsson, Nokia e Nortell.
Già in ottobre il principe Mohamed aveva annunciato il lancio della prima zona franca su Internet battezzata “Dubai Internet City”, con una spesa prevista per la realizzazione della prima fase di 200 milioni di dollari.

Il sito del Dubai all’indirizzo http://www.dm.gov.ae/index.asp

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.