Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
I war games possono addestrare i terroristi?

19 Settembre 2001

I war games possono addestrare i terroristi?

di

Dopo il recente disastro di New York, molti hanno puntato il dito sul simulatore di volo di Microsoft che consente di volare tra i grattacieli della Grande Mela. In questo clima, suscita molte polemiche la decisione di utilizzare un videogioco per l'addestramento di soldati americani.

Flight Simulator è un videogioco Microsoft che consente ai suoi utilizzatori di guidare un aereo proprio come se si fosse ai comandi nella cabina di pilotaggio. Dopo la strage delle torri WTC, Flight Simulator è entrato nella lista nera dei videogiochi troppo realistici che potrebbero aver aiutato i terroristi a mantenere lucida la loro preparazione sul volo civile. Il simulatore consente di specificare con precisione le coordinate di famosi luoghi che sono stati tristemente cancellati dall’attentato. Un simulatore di volo ludico può sostituire, almeno in parte, un sistema per l’addestramento del volo da milioni di dollari? Nel dubbio, Microsoft ha annunciato che dalle prossime edizioni del gioco introdurrà modifiche non ancora specificate.

L’alta tecnologia contenuta in alcuni war games può certamente aiutare l’industria militare; paradossalmente, però, è a disposizione di tutti. Ubi Soft Entertainment ha deciso di concedere in licenza a LB&B Associates l’uso del motore di gioco di Tom Clancy’s Rainbow Six: Rogue Spear, un famoso videogioco di guerra tratto dal best-seller firmato da Tom Clancy. Si tratta di uno sparatutto alla Doom dalla grafica realistica che consente di decidere in prima persona tutte le scelte militari. Il motore grafico consentirà al Dipartimento della Difesa di addestrare i soldati americani e allenare il personale militare nell’organizzazione delle operazioni sui terreni urbani. Ovviamente il simulatore verrà modificato per conformarsi alle mappe e agli scenari richiesti dai militari.

Il legame tra alta tecnologia e mondo militare sembra quindi indissolubile, ma le tecnologie trattate sono di pubblico dominio e quindi facilmente fruibili. L’allenamento del personale americano dovrebbe partire entro sei mesi ma il progetto sarà ufficialmente presentato ad una kermesse sulle tecnologie militari che si terrà in Florida dal 26 al 29 novembre.

Per maggiori informazioni

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.