Home
Helsinki, la città virtuale

14 Settembre 1998

Helsinki, la città virtuale

di

Tramite i loro computer i cittadini della capitale finlandese potranno spostarsi, fare compere, sentire concerti, incontrare gli amici e utilizzare i servizi civici. Semplicemente con un click.

Helsinki sarà la prima vera capitale virtuale. Attraverso il computer i cittadini della città finlandese potranno spostarsi, fare compere, sentire concerti, incontrare gli amici, utilizzare i servizi civici, semplicemente con un click. Frutto della collaborazione tra comune e Hpy (la compagnia telefonica privata della città), il progetto Helsinki Arena 2000 sarà in grado di mettere in collaborazione la rete telefonica completamente digitalizzata, le reti a banda larga e Internet. Attraverso questi supporti i cittadini potranno utilizzare i servizi esistenti e un nuovo pacchetto integrato facilmente accessibile a tutti e basato sul paesaggio urbano locale.

Basterà dotarsi di un normale PC con un processore Pentium MMX 200 Mhz, dotato di telecamera, acceleratore grafico, scheda audio e un collegamento ISDN o a banda larga. Strumenti che secondo le previsioni degli enti interessati saranno presenti in tutte le case della città finlandese entro il 2000. Queste macchine saranno in grado di far girare un browser Internet standard con i plug-in per la realtà virtuale (Vrml) e per le comunicazioni video e audio su Internet.

Il modello della città sarà realizzato con un normale software per architetti e trasformato in un modello tridimensionale visualizzabile su Internet. Su questo modello saranno aggiunte le porte per entrare nei vari ambienti (pubblici e privati) e cabine telefoniche con informazioni sugli elenchi abbonati. In contemporanea verrà visualizzata una mappa della città per spostarsi agevolmente. Aprire le porte sarà come spostarsi tra le pagine di Internet.

Facciamo un esempio. Basta aprire una veduta virtuale della città, mettiamo la via principale e avanzare lasciandosi dietro case e palazzi: obiettivo il centro congressi Finlandia. Sarà sufficiente attraversare la porta per entrare nel nuovo ambiente. Tutto quello che in quel momento succede in tempo reale sarà possibile seguirlo (ad esempio un concerto in video e in audio) cliccando sull’icona di una telecamera. Il sistema avverte sempre di tutto quello che sta accadendo e che è a disposizione degli utenti. Se serve utilizzare un servizio pubblico (ad esempio l’ufficio imposte) basta entrare nella cabina telefonica più vicina nel modello e selezionarlo dall’elenco. Il collegamento è immediato ed è possibile prendere un modulo e riempirlo con i propri dati. Se si è incerti sulla compilazione si può aprire una sessione di videoconferenza con il proprio esperto e chiedere consiglio. Tutto in contemporanea.

Si può anche occupare il proprio tempo libero magari incontrandosi in un caffè virtuale con i propri amici, o comprare una pizza e farsela recapitare a casa. Mangiare, si sa, non può essere un’attività virtuale.

Lo scopo del progetto è costruire punti di incontro dove le persone possano interagire. Attraverso il PC possono spostarsi liberamente nella città virtuale, visitarla, accedere a servizi culturali elettronici in linea, acquistare nei negozi, interagire con i funzionari del comune, ricevere servizi d’informazione, partecipare a spettacoli a pagamento o finanziati dalla pubblicità, telefonare o videotelefonare, tenere videoconferenze, giocare al casinò e incontrare gli amici.

Per il 1998 sono stati stanziati circa 20 milioni di dollari da Hpy e durante i prossimi cinque anni il livello di investimenti totali sarà pari a 3,5 miliardi di Marchi finlandesi, circa 1.100 miliardi di Lire.

Helsinki si prepara, così, a diventare la capitale culturale europea nell’anno 2000 e a festeggiare il suo 450° anniversario.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.