FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Grandi novità IBM nei software per i portali vocali

09 Dicembre 2002

Grandi novità IBM nei software per i portali vocali

di

Entro fine anno sarà disponibile una gamma completa di nuovi prodotti per lo sviluppo e la gestione dei servizi vocali

L’accesso vocale ai servizi è una modalità in fase di sviluppo sempre più rapido e che riveste un interesse sempre maggiore da parte degli utenti, di pari passo con la diffusione dei terminali wireless.
IBM, che è oggi uno dei maggiori produttori di sistemi di e-business e di data management, non poteva certo rimanere insensibile a questa prospettiva.
È infatti di pochi giorni fa l’annuncio dei suoi nuovi software che dovrebbero rendere più semplice progettare, costruire ed amministrare i portali vocali. I prodotti lanciati sono diversi, con specifiche funzioni, e dovrebbero essere quasi tutti disponibili già nel corso di questo mese.

Jeff Jones, direttore delle strategie di IBM per le data management solutions di San Josè in California, parla di un importante aggiornamento di WebSphere Voice Application Access, che consiste fondamentalmente nell’includere una nuova versione del database mobile DB2 Everyplace, la 8.1. La particolarità sta nell’aver programmato un database in grado di assicurare una continuità assoluta di funzionamento, sincronizzando diversi server, in modo da non interrompere il servizio neppure nel caso che uno di essi si fermi. Inoltre, DB2 Everyplace 8.1 garantisce un meccanismo di criptatura dei dati in grado di renderli inaccessibili a forzature del sistema e di non perderli persino in caso di furto o di danneggiamento di una delle unità.

Dal punto di vista degli utenti, WebSphere Application Access consentirà un più agevole accesso a differenti servizi vocali tramite un solo numero telefonico. Il software include infatti WebSphere Voice Server, che supporta VoiceXML e Java e quindi permette di amministrare dati personali, e-mail ed altre applicazioni ancora.

Contemporaneamente, IBM fa debuttare anche WebSphere Studio Device Developer 5.0, utile a sviluppare e testare applicazioni J2ME per i telefoni cellulari, i computer palmari e tutti gli altri apparati wireless e wire-line. Così come WebSphere Application Access, anche Studio Device Developer 5.0 supporta la piattaforma di strumenti di sviluppo Eclipse.

Infine, arriva WebSphere Micro Environment 5.0, uno strumento per fornire sistemi di e-business direttamente sui terminali mobili.

L'autore

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.