FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Gasparri: vogliamo evitare la liquidazione di Blu

22 Febbraio 2002

Gasparri: vogliamo evitare la liquidazione di Blu

di

Per Blu il governo auspica una soluzione ”saggia ed equilibrata”, che tuteli gli aspetti occupazionali.
È quanto ha detto il ministro delle Comunicazioni, Maurizio Gasparri, spiegando che l’accordo potrebbe essere vicino: “Stiamo lavorando in questa direzione, per evitare la liquidazione”.
La liquidazione porterebbe alla perdita dei 2.000 posti di lavoro: è di ieri la notizia dello sciopero indetto dai sindacati confederali per il primo marzo a Roma.
Il ministro, secondo il quale e’ da escludere che l’antitrust europeo abbia chiesto informazioni prima che un accordo possa essere definito, ha detto di sperare ”che le parti possano trovare presto un’intesa, poi certo ci sono i passaggi burocratici”.
Gasparri spera che una soluzione arrivi prima dell’assemblea del 5 marzo: “Alcuni azionisti hanno posizioni bilaterali.
Basta che si telefonino tra di loro.
Alcuni che comprano e che vendono si allarmano da soli, auspico la massima serietà”.
Gasparri ha aggiunto che il governo sta seguendo con attenzione la vicenda ”con l’auspicio che si trovi una soluzione positiva.
Sugli aspetti normativi faremo dopo delle verifiche, una volta che ci sara’ l’accordo e, verifiche che riguarderanno noi, l’antitrust, l’autorita’ per le comunicazione e l’Europa.
Il governo deve far rispettare le leggi, ma pensare anche a tutelare gli aspetti occupazionali.
Non si puo’ salvare l’occupazione a discapito delle regole ma non e’ accettabile una rigidita’ aprioristica che metta a repentaglio posti di lavoro”.

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non pensare che abbiamo scelto questa formula per non rendere merito o prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto in alcuni casi l'abbiamo utilizzata nella convinzione che non aggiungesse valore al testo sapere a chi appartenesse la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.