Home
Francia: manda una foto osé e rischia il licenziamento

31 Ottobre 2000

Francia: manda una foto osé e rischia il licenziamento

di

Diciotto impiegati della General Electric sono stati sospesi a causa di uno scambio di immagini licenziose (è il caso di dirlo) finito male.

Questi diciotto buontemponi, si divertivano nei momenti morti del loro lavoro a visitare siti con donnine nude.
Le registravano e, qualche volta, se le scambiavano via e-mail, un po’ per farsi quattro risate.

Tutti loro, impiegati alla General Electric Bourogne, vicino a Belfort in Francia.
L’azienda li ha sospesi per otto giorni, dopo averli scoperti a causa di un errore di indirizzo e-mail.

Che sia stato un momento di distrazione o un tasto premuto per sbaglio, sta di fatto che uno degli impiegati, che voleva mettere a parte della sua scoperta gli altri 17 colleghi, sbaglia a scrivere un indirizzo e, voilà, la foto si ritrova dall’altra parte dell’Atlantico, nella casella di posta di una direttrice della grande catena televisiva NBC, che appartiene alla General Electric.

Senza né uno né due, i 18 “allegroni” sono convocati dalla direzione. Risultato: sospesi, in attesa della sentenza, che deciderà se applicare una sanzione disciplinare o il licenziamento.

La direzione ha dichiarato che il regolamento vieta di utilizzare i computer dell’impresa a fini personali.
I sindacati dal canto loro, contestano che questo errore possa costituire un fatto grave e portare al licenziamento.

“Non si trasferisce personale per queste cose. È colpa del senso puritano della direzione americana”, spiega un delegato sindacale della CGT.

Domanda: e se a ricevere la foto fosse stato un uomo?

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.