FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Due gemelline vendute online

22 Gennaio 2001

Due gemelline vendute online

di

La storia ripresa da Yahoo! UK ha dell’incredibile. Due piccole gemelle americane di sei mesi, “messe in vendita” due volte attraverso un sito di adozioni.

La storia è incredibile, perché non è possibile, innanzitutto, che due esseri umani siano venduti – nel virtuale o nel reale – e che, poi, vengano “comprati” due volte, innescando una vergognosa lite tra due coppie, nello specifico una inglese e una americana.

Lo stesso Tony Blair, ha giudicato severamente il caso e attraverso un portavoce a denunciato il carattere “disgustoso” di questo commercio di bambini “trattati come oggetti”.

La storia è drammaticamente semplice. Nell’ottobre scorso, una giovane coppia californiana, Richard e Vickie Allen sborsano la somma di circa 12.500.000 di lire per adottare, grazie al concorso del sito Internet Caring Heart, le due piccole bambine abbandonate dalla madre biologica.

Due mesi più tardi, la madre si pente e decide di riprendersi le creature. Un atto generoso? Macché! Le rivuole per offrirle a una nuova adozione.
Questa volta, le due bambine che nel frattempo sono state battezzate due volte con due nomi diversi, si ritrovano nelle braccia di un’altra famiglia, i coniugi inglesi Judith e Alan Kilshaw, per la modica somma di circa 25 milioni di lire.

Adesso il caso è in tribunale, anzi in due tribunali: uno in Inghilterra, l’altro negli Stati Uniti. A questi toccherà decidere a quale delle due coppie assegnare le piccole gemelle.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.