Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Digital Home: la casa del futuro possibile

19 Settembre 2003

Digital Home: la casa del futuro possibile

di

I modi ed i luoghi dell'abitare si sono rivelati i più lenti nel modificarsi rispetto ad altri; il sistema casa nel suo complesso è quello che ha manifestato le maggiori inerzie a recepire quelle innovazioni tecnologiche che hanno rivoluzionato altri modi e ambienti di vita.

Gli ambienti della casa si sono certamente arricchiti di un gran numero di attrezzature, apparecchi, tecnologie, servizi più o meno complessi, ma in una logica di semplice sommatoria e non di integrazione e di cooperazione. Ciò che ancora non si è realizzata è una reale integrazione tra comportamenti, tecnologie e architettura.

La Digital Home di Smau 2003 non vuole essere né una prefigurazione di scenari fantascientifici dell’abitare né un mondo di desideri disponibili solo per fasce ristrette di popolazione dotate di grandi risorse finanziarie e di specialistiche culture tecnologiche. Anche dal punto di vista dimensionale, la casa si presenta con uno standard medio di circa 80 mq. Tra i contenuti tecnologici del prototipo assume quindi un ruolo importante sia la sicurezza domestica, intesa come prevenzione del rischio di incidenti, sia il sistema di apporti che la domotica può offrire per le cosiddette utenze deboli ed in particolare per gli anziani e per i portatori di handicap.

Infine, la Digital Home non è pensata come casa unifamiliare isolata ma come nucleo aggregabile in configurazioni tipologiche più ampie. In sostanza la Digital Home cerca di proporre una prospettiva di futuro possibile; un futuro disponibile che trasformerà già da domani i nostri modi ed i nostri luoghi dell’abitare.

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non pensare che abbiamo scelto questa formula per non rendere merito o prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto in alcuni casi l'abbiamo utilizzata nella convinzione che non aggiungesse valore al testo sapere a chi appartenesse la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.