RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
Di Pietro apre un sito per dare trasparenza al Parlamento europeo

24 Maggio 2000

Di Pietro apre un sito per dare trasparenza al Parlamento europeo

di

Chi non si ricorda Antonio Di Pietro che, con la tunica appesa a una spalla, recitava la sua arringa comandando schiere di computer.
La passione per l’informatica e soprattutto per l’aiuto che questa può dare, se l’è portata dietro fino a Strasburgo.

Lui, insieme ad altri quattro deputati europei del gruppo “democratico-liberale”, il britannico Nick Clegg, l’olandese Lousewies van der Laan, la Cecilia Malstrom e il belga Dirk Sterck, ha fondato il sito Open Up Europe. svedese

Votato alla trasparenza, questo sito mette online i rapporti e le risoluzioni adottate dal parlamento europeo, ma anche l’insieme dei documenti di lavoro delle commissioni parlamentari.

“In questo modo sia le ONG (le organizzazioni non governative) che qualunque persona interessata – è scritto nel comunicato – possono accedere a tutte quelle informazioni che normalmente sono disponibili solo ai parlamentari o alla casta dei lobbisti con buoni agganci a Bruxelles”.

Di Pietro ha voluto così permettere a tutti di aver accesso a informazioni che altrimenti sono riservate ai parlamentari o agli uomini d’affari con “agganci” a Bruxelles o Strasburgo.

Il sito Internet ufficiale del parlamento europeo (http://www.europarl.eu.int) pubblica le relazioni delle commissioni permanenti del parlamento, i vari documenti di lavoro e gli emendamenti proposti dai singoli deputati, solo dopo che questi sono stati discussi.

“A questo stadio però – scrivono i promotori – tali informazioni hanno perso tutto il loro valore per chiunque voglia influenzare il processo decisionale interno all’Unione Europea.
Infatti, dopo le riunioni nelle commissioni permanenti, risulta virtualmente impossibile esercitare ogni influenza in plenaria””

Lo scopo di Open Up Europe è quello di farle conoscere prima che arrivino in aula.

“La nostra banca dati permetterà a tutti i cittadini di esercitare un preventivo controllo diretto e democratico sulle posizioni assunte dai deputati – ha dichiarato Di Pietro – prima che questi producano i loro effetti al fine di eventualmente intervenire per tempo, segnalando ai deputati interessati le loro osservazioni e loro valutazioni”.

Il sito all’indirizzo http://www.openupeurope.com

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.