REGALA UN CORSO

È facile ed è un modo di dire: segui i tuoi sogni, credo in te!

Scopri come fare in 3 passi
Home
Crescono le vendite di medicine illegali su Internet

04 Marzo 2005

Crescono le vendite di medicine illegali su Internet

di

Le vendite di medicine illegali su Internet sono in piena espansione, nonostante gli sforzi per fermarli compiuti a livello globale

Nella sua relazione 2004, l’International Narcotics Control Board (INCB), l’organismo delle Nazioni Unite incaricato di lottare contro gli stupefacenti, afferma che le farmacie online vendono ogni anno, in modo illecito, l’equivalente di molti miliardi di medicine consegnandole tramite posta. In questo modo viene a crearsi mercato alternativo nel panorama del traffico di droga.

“Così facendo le farmacie online prendono realmente il posto dei trafficanti di droga tradizionali – ha spiegato Hamid Ghodse, presidente dell’INCB, in una conferenza stampa -, questo fenomeno progredisce rapidamente ed è molto pericoloso”.

La grande maggioranza delle vendite di medicine attraverso le farmacie su Internet riguarda droghe che sono oggetto a un controllo internazionale, e quelle che vengono classificate come sostanze psicotropiche, che agiscono sulla psiche, precisa l’INCB. Circa il 90% di queste medicine, inoltre, è stato venduto senza la prescrizione medica necessaria.

“Miliardi di quantità di sostanze illecite o soggette a controlli, in particolare le droghe molto potenti come l’oxycodone, che equivale alla morfina, e il fentanyl, molto più forte della morfina, sono venduti da farmacie online sprovviste di licenza”, aggiungono dalla commissione.

Queste farmacie sconvolgono la distinzione tra medicine legali e illegali, offrendo a tutti prodotti per cui sarebbe necessaria una ricetta medica ma, allo stesso tempo, vendono anche integratori alimentari disponibili liberamente in commercio, spiegano dall’INCB.

Queste siti rappresentano un grande pericolo, soprattutto per i giovanissimi che potrebbero trovarsi ad avere a disposizione sostanze estremamente pericolose.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.