FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
CommerceTrends 3.0, alla conquista dei consumatori online

13 Luglio 2000

CommerceTrends 3.0, alla conquista dei consumatori online

di

WebTrends Inc. ha lanciato CommerceTrends 3.0, con la missione di trasformare i visitatori in compratori e i compratori in clienti.

Lavorare sui dati relativi agli utenti che visitano il sito senza acquistare è abbastanza complesso, perché i non acquirenti sono molto più numerosi e non è semplice costruire sistemi in grado di delinearne profili utili. In primo luogo i compratori hanno profili molto diversi dai visitatori, che spesso non conoscono bene il sito. Solo il 5% degli utenti completa un acquisto e di questi il 67% non ritorna per comprare nuovamente. Identificare gli utenti che potenzialmente potrebbero diventare consumatori e clienti, è quindi una questione cruciale per lo sviluppo del proprio business.

Per questa ragione WebTrends, società leader nei sistemi di rilevamento del traffico sul Web e di VRM (Visitor Relationship Management), ha creato questo nuovo prodotto. CommerceTrends 3.0 opera un’analisi multi-livello cercando di dare un senso ai dati rilevati. Il sistema combina l’analisi delle pagine visitate con l’attività del sito, cercando di produrre in tempo reale un resoconto su ciò che ha interessato e ciò che è stato ignorato.

CommerceTrends 3.0, inoltre, può essere abbinato a altri sistemi come Hyperion’s Essbase, potente data miner che attraverso miliardi di calcoli combina i dati in modo da individuare patterns di comportamento comuni tra gli utenti, in particolare tra quelli che decidono di acquistare.

Non una semplice analisi del traffico sul sito Web, ma una approfondita ricerca sui comportamenti dei visitatori. Individuando profili in questo modo, WebTrends intende offrire una ricetta vincente per studiare promozioni personalizzate e conquistare nuovi consumatori.

CommerceTrends gira su Sun Microsystems Solaris, Microsoft Windows NT o Red Hat Linux. Costa 30mila dollari per il primo server e 5mila per quelli successivi.

http://www.webtrends.com

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.