Home
Chiude anche Webvan

11 Luglio 2001

Chiude anche Webvan

di

Uno dei siti di commercio elettronico più importanti degli Stati Uniti, il californiano Webvan annuncia la prossima chiusura dei suoi battenti virtuali.

È di pochi giorni fa la notizia delle 330 chiusure di siti commerciali on line americani nei primi sei mesi del 2001, oggi una conferma di questa tendenza tutt’altro che positiva.

I 4.500 dipendenti di Webvan stanno per ricevere l’annuncio ufficiale attraverso una non molto gradevole circolare interna. Già da qualche giorno il Call Center non è più attivo e il personale è stato sostituito con un disco che comunica l’interruzione del servizio.

Non è la prima mega dotcom a soccombere di fronte alle risposte poco soddisfacenti del mercato digitale, tuttavia Webvan è un caso emblematico perché è stata a lungo descritta come una delle esperienze più solide. Webvan aveva ricevuto un finanziamento di 1 miliardo di dollari per la fase di start up.

Oltre al call center inattivo, il sito stesso non è più accessibile da qualche giorno.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.