Home
Cellulari, nuovi studi sui tumori al cervello

07 Settembre 2001

Cellulari, nuovi studi sui tumori al cervello

di

Continua a riproporsi il problema della presunta nocività dei cellulari.

Continua a riproporsi periodicamente il problema della presunta nocività dei cellulari. Alcuni studi confermano, altri smentiscono e altri ancora esprimono solo dubbi e incertezze. L’ultimo studio in ordine di tempo arriva dalla Svezia e propone un nuovo tipo di allarme: sembra che i vecchi cellulari, quelli di prima generazione che erano diffusi negli anni ’80 e nei primi anni ’90, possano causare un significativo aumento del rischio di tumore al cervello se, all’epoca, erano usati per più di due ore al giorno. Prima di creare ingiustificati allarmismi e prima che ciascuno si metta a cercare di ricordare quanto usava il cellulare, facciamo qualche conto. Due ore al giorno significano 3600 minuti di conversazione al mese. All’epoca, un minuto di conversazione poteva costare fra le 1000 e le 1500 lire. Questo significa che usare due ore al giorno il cellulare significava spendere cifre dell’ordine di 7 o 10 milioni di lire a bimestre! Se spendevate tanto di telefonino, dovreste per forza ricordarvelo: sono cifre che non si possono dimenticare. Lo studio in questione è stato condotto da Lennart Hardell, uno specialista in oncologia alla Orebro University in Svezia, su due campioni di 1600 persone ciascuno. I risultati mostrano un’evidente connessione fra uso smodato del cellulare e rischio di tumore al cervello. Chi lo ha usato per due ore al giorno e per cinque anni ha il 26% di probabilità in più di contrarre la malattia. Chi lo ha usato per dieci anni ha invece il 77% di probabilità in più. Inoltre, il tumore si sviluppa 2,5 volte di più dallo stesso lato della testa dove si usa il cellulare. Lo stesso Hardell suggerisce che i risultati della ricerca non possono essere estesi ai telefonini moderni, perché questi ultimi emettono fino a 10 volte meno radiazioni rispetto ai vecchi modelli analogici. Anche se lo studio si riferisce a vecchi modelli e ad uso esagerato del cellulare, questo non deve far dimenticare le più elementari precauzioni: senza allarmismi, ma la prudenza consiglia di non abbandonarsi ad un uso smodato del cellulare.

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non pensare che abbiamo scelto questa formula per non rendere merito o prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto in alcuni casi l'abbiamo utilizzata nella convinzione che non aggiungesse valore al testo sapere a chi appartenesse la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.